Apr 30

Capannelle: la grande festa del 1° maggio

Ippodromo CapannelleChe bella festa!Sono tre le occasioni in primavera che vanno oltre la valenza tecnica di una giornata di corse: Pasquetta, il 25 aprile e il primo maggio. Se il clima è propizio è antica e consolidata tradizione quella di andare a trascorrere la giornata all’ippodromo anche solo per una bella gita fuori porta perché il verde di Capannelle, lo scenario naturale e fascinoso dei Castelli sullo sfondo sono incomparabile attrazione unita alle comodità che il complesso offre: zona picnic attrezzata e già affollata dalle prime ore della mattina, il parco giochi per i bambini, i ristoranti, la tavola calda, la terrazza derby, le comode tribune, i bar e naturalmente i padroni di casa che sono e resteranno sempre i cavalli con le loro corse. Primo Maggio di festa: tecnica e spettacolare. Tecnica perché questa è la prima vera occasione per vedere all’opera cavalli di due anni, una sorta di capodanno ippico, i giovani della primavera che muovono i primi passi, in questo caso i possibili buoni cavalli che si saggiano divisi tra maschi e femmine in due corse sui 1000 metri con i vincitori che saranno subito chiamati a cimenti importanti. Spettacolare perché quattro delle sette corse in programma saranno handicap e come sempre di difficile soluzione. Non solo ma, il primo maggio lo esige, ciliegina finale sulla torta la corsa tris, difficile, bella, ricca di protagonisti, il massimo consentito ovvero 16 sulla pista all weather. Prepariamoci dunque a gustare un pomeriggio lieto, sette le corse, quattro gli handicap, due le condizionate per i due anni, una la maiden per i tre e tasso di spettacolarità arricchito anche dall’utilizzo di tante piste: due volte la dritta, due la grande in erba, una la interna in erba e due la all weather. Nelle due corse per i cavalli di due anni poste in apertura di giornata occasione per vedere all’opera figli di stalloni di valore come Iffraaj, Choisir, Refuse to Bend, Footstepinthesand, Clodovil e Aussie Rules oltre a tutti i migliori italiani. Nella corsa maiden per sole femmine questa volta di tre anni, una delle ultime, in 12 sui 1500 della pista interna, spiccano i nomi di Demuela, Kymya e Spirit Divine. Avreno distanze dai 1000 ai 2200 metri e soprattutto chiuderemo con la tris, tutti sul dirt in 16 e sui 1500 metri e anziani. In alto ecco Aghilera, El Triplete, Danao, Whiggamore, Uffa Che Noia, Gladius mentre a chiudere la scala pronti a colpire i vari Big Leo, Purple Times e Gran Zamir. Primo Maggio è una grande festa, alle capannelle con i cavalli forse lo è ancora di più.

Questa news è stata letta 660 volte dal 30 Aprile 2012