Apr 30

Capannelle: doppio Branca nelle Ghinee italiane

Ippodromo CapannelleMalossol ha vinto una delle edizioni più internazionali degli ultimi anni del Premio Parioli, corsa di Gruppo 3 di scena all’ippodromo di Roma Capannelle riservata ai cavalli di tre anni sulla distanza dei 1.600 metri. Allenato da Alessandro e Giuseppe Botti a Chantilly, in Francia, e di proprietà di Blanga Selim Moghrabi, messicano di nascita ma milanese di adozione da molti anni, ha conquistato lo scettro di miglior “miler” della stagione. Il 3 anni, montato da Fabio Branca, ha avuto la meglio nel serratissimo testa a testa finale con Vedelago. Il pupillo del trainer Luigi Polito (scuderia GTA), interpretato da Mirco Demuro, perdendo di una corta testa ha dimostrato di essere di essere tra i migliori cavalli italiani precedendo al traguardo il britannico Farraaj, allenato da Roger Varian con la giubba di Sheikh Ahmed Al Maktoum della famiglia reale del Dubai. “Malossol ha corso secondo quelle che sono le sue attitudini – ha spiegato il trainer Giuseppe Botti – è rimasto nelle retrovie per poi far esplodere la sua grande progressione nel finale. In un Premio Parioli così qualitativo ha dimostrato di essere un ottimo cavallo da corsa e ora tornerà in Francia”, dove proverà a misurarsi con le eccellenze transalpine. Per il proprietario Moghrabi, che Italia corre con i colori della scuderia Chemin de Fer, si tratta della terza vittoria in una corsa di Gruppo 3 in Italia.
Anche l’altra pattern della giornata porta la firma del fantino Fabio Branca che in sella a Cherry Collect ha vinto di una corta incollatura il Premio Regina Elena, contraltare del Premio Parioli sui 1.600 metri ma riservato alle sole femmine di tre anni. L’allieva di Stefano Botti, di proprietà di Federica Villa della scuderia Effevi, ha preceduto sul palo di arrivo Last Night Show (Sc. Dioscuri) e Mirco Demuro. Alle spalle della tre anni allenata sempre da Stefano Botti si è piazzata Icebreaking (Sc. La Nuova Sbarra) con Cristian Demuro in sella. “Ha dimostrato di essere una cavalla di cuore e di grande classe – ha spiegato la proprietaria Federica Villa – era la corsa che aspettavamo dopo tre vittorie e un secondo posto ed è stata perfetta”.
Altre due importanti corse hanno animato il pomeriggio all’ippodromo Capannelle. In particolare nel Premio Botticelli (listed sui 2.100 metri) Real Solution ha lanciato prepotentemente la sua candidatura per il 129° Derby Italiano Better che si terrà il 20 maggio sulla pista romana. L’allievo di Gianluca Bietolini, montato dal fratello Gabriele, ha sbaragliato la concorrenza vincendo con largo margine una delle prove più significative in chiave Derby. Il portacolori dello statunitense Kenneth Ramsey ha staccato di cinque lunghezze Teixidor (Scuderia San Paolo Agri Stud), con Salvatore Sulas in sella. Terza moneta per Vola e Va e Dario Vargiu (Sc. Blueberry). Nel Premio Signorino (listed sui 1.800 metri) che rappresenta una probante tappa di avvicinamento al Premio Presidente della Repubblica GBI Racing (domenica 13 maggio), successo per l’alfiere della scuderia La Nuova Sbarra, Principe Adepto con Mirco Demuro in sella. Staccati di tre lunghezze Billy Budd e Fabio Branca (Scuderia Brooms) seguiti da Ransom Hope e Cristina Demuro (La Nuova Sbarra).

Questa news è stata letta 810 volte dal 30 Aprile 2012