Mag 7

Merano: Dar Said a sorpresa

Ippodromo MeranoDar Said e Paris Drive condividono la copertina della prima giornata di corse all'ippodromo di Merano, che ha aperto la stagione con un cocktail unico di emozioni.
Nel Premio Val di Non, steeple per interpreti di grandi ambizioni sui 3.800 metri e per 17 mila euro, le notizie sono due: il tonfo collettivo dei “big” e il pomeriggio di gloria per i meno attesi. Le corse dei cavalli sono belle anche e soprattutto per la loro imprevedibilità. Dar Said, dalla carriera fin qui brillante ma incompiuto, ha vinto con disarmante facilità in una compagnia altolocata. A suo agio sul terreno allentato, Faltejsek l'ha tenuto costantemente alla coda del battistrada Life is Life rompendo gli indugi sulla curva finale, dove ha aperto il gas e s'è messo la corsa in tasca. Agli altri non è rimasto che giocarsi il secondo posto. Ma dietro la grande sorpresa non si sono presentati né i compagni di training Zarkali e Alba Reale, incapaci del guizzo dei giorni migliori al momento del dunque, né Asselin che è franato sul muro di fronte alle tribune, e tanto meno Shampoo, il fantasma di se stesso. A cogliere la seconda moneta è stato Gejzir, il “Carneade” di Wroblewski che ha sciorinato un roboante rush finale chiudendo davanti ad Alpha Two, da seguire con estrema attenzione alla prossima. E poi Pareto, sempre nel vivo della corsa e buon quarto sul palo.
Quella di Dar Said è stato uno dei tre centri di Paolo Favero nella “prima” stagionale di Maia. Un paio d'ore prima era arrivato quella di Paris Drive, protagonista annunciato del Val Casies, steeple per 4 anni. Ha recitato senza sbavature, Paris, orchestrato da Romano sempre fuori dai guai piazzando nell'ultimo giro l'allungo che ha smorzato le altrui velleità. Finale in promenade, per la seconda piazza Forth Worth ha rintuzzato il tentativo di Carbonara.
Il terzo successo di Favero è firmato Solidaro (bis di Romano), di spunto nel finale sulle siepi della prova intitolata a Giuseppe Chiodini. Il recente acquisto della scuderia Vama ha beffato sul palo l'ottimo Sopran Promo che sulla curva finale aveva provato a filarsela. Alle loro spalle Perdono, lontani gli altri capeggiati da Achen .
La prima corsa della riunione, siepi per 4 anni, è stata appannaggio di Royal Okawango dall'ottimo finale su Ki Soo Kim, terzo il super-favorito Insciaveghen incappato in un erroraccio sull'ultimo salto.
Le prove in piano per Gr e amazzoni sono state vinte da Exotic Horse e Zolango.
La prossima settimana Maia anticipa: la giornata di corse si terrà infatti venerdì 11 maggio e sarà dedicata agli alpini, ospiti in città in occasione dell'Adunata nazionale del 13 maggio a Bolzano.

Questa news è stata letta 479 volte dal 7 Mag 2012