Giu 1

Gran finale alle Capannelle

Ippodromo CapannelleMeglio di cosi Capannelle non poteva congedarsi dalle sue giornate festive. L’ideale fil rouge che per tutti i mesi di aprile e maggio ha visto l’ippodromo romano al centro della selezione che è anche l’essenza autentica del turf arriva adesso a conclusione nel tradizionale appuntamento del due giugno. Un programma davvero accattivante che dà spazio assoluto, doveroso, ai due anni che rappresentano il domani di un galoppo che ogni stagione sa rinnovarsi. Spazio ai futuri campioni e nel ricordo di due grandissimi personaggi quali sono stati Sandrino Perrone, non soltanto grande imprenditore e uomo di cultura, proprietario ed editore del Messaggero ma eccezionale uomo di cavalli leader di una formazione di grande prestigio quale fu la Hermes, e Alberto Giubilo semplicemente il Maestro di tutta una generazione di giornalisti, ippico sopraffino e indimenticabile. Per i due anni divisi tra maschi e femmine la distanza scelta è quella dei 1100 metri, stile Papin la classica prova per i giovani che si disputa in Francia in luglio e che può essere anche meta dei due vincitori. Le femmine saranno in dieci: Agnesotta, Cat Drago, Catboss, Girl of The Rain, Miss Massucco, Poleyf, Riapriamo le Ali, Samba do Brasil, Tuttipaesi e Virgin Queen. Sarà spettacolo ma anche qualità come ovviamente nella prova riservata ai maschi che vede in gabbia sette protagonisti: i due compagni di scuderia Massar e Cloud contro Freetown, Ici La Cote, Sopran Varek, Spirit Dream e Vermentino. Saranno due corse coinvolgenti come tutto il resto del programma che ci regala tre HP, degno finale di stagione. Sui mille metri i flyer saranno in ben 17 (Airspace, Cry of Liberty, Golden Joker e non solo), spettacolo puro, nel ricordo di Aldo e Renato Ricchi autentici signori del turf, proprietari e allevatori appassionati come pochi. Sul miglio del Tor di Valle si misureranno in 14 tra cui Fancy Beat, Rio Black, Tellovoi, Bivago, Wayfarer, Authentic, quasi una listed mentre sui 2000 metri del Tullio Mei nel ricordo del Direttore per eccellenza e per tantissimi anni di Capannelle saranno in campo in 12 con eccellenti individualità come Freemusic, Diptimat, Torrechiara, Faidibiri, Final Lap. Che giornata, cinque corse spettacolo ma con tantissima tecnica e selezione cui si aggiunge una gradevole condizionata e soprattutto anche la corsa tris, in 16 sui 1800 metri in un pomeriggio che per tre volte vedrà in azione la pista dritta e per quattro quella grande, nel super finale tutto di selezione sulle piste per eccellenza di Capannelle. Il divertimento è assicurato.

Questa news è stata letta 735 volte dal 1 Giugno 2012