Giu 18

Well done boys!

Ippodromo San RossoreLa Ribot Cup nel corso della sua breve esistenza stata una sorta di porta fortuna per molti fantini che vi hanno partecipato.
Lasciando da parte i nostri, (che comprendono i vari Rispoli, Pinna, Convertino, Cristian Demuro e molti altri ancora) e parlando solo degli stranieri, fino a oggi l'esempio pi lampante era stato Maxime Guyon che, dopo la sua partecipazione alla Ribot Cup nel 2009 inizi a vincere gruppi 1 a raffica per il suo boss, Andre Fabre.
L'anno passato era partito l'inivito anche per il giovanissimo e ancora in erba Joseph O'Brien, ma pap Aidan non lo fece partecipare per tenerlo a Ballydoyle a lavorare duro e a preparare la prima stagione come "quasi" prima monta di Coolmore, cosa che avvenuta quest'anno portando Joseph a vincere il Derby di Epsom con l'invitto Camelot.
Alla Ribot Cup 2012 hanno partecipato, tra gli altri, anche Martin Harley e Antoine Hamelin. L'irlandese, Apprentice Champion Jockey nel Regno Unito l'anno passato, si bene comportato a San Rossore vincendo anche una corsa e domenica 27 maggio al Curragh, alla sua prima partecipazione a una classica, ha vinto le 1.000 Ghinee in sella a Samitar allenata da Mick Channon. Pochi giorni dopo, Martin si messo in mostra su un altro palcoscenico importante, quello di Epsom nel giorno del Derby, ha vinto in lotta una listed con Chilworth Icon.
A rappresentare la Francia, invece, il giovane Antoine Hamelin che si era fatto notare per essere l'allievo fantino di Alain De Royer Dupre e aver vestito in qualche occasione la giubba dell'Aga Khan. Domenica 2 giugno, il giovane Hamelin, con uno slalom, pazzesco, ha vinto a sorpresa (33/1) il Prix du Jockley Club a Chantilly con Saonoin.
Fantini in erba crescono, anche nel nome di Ribot!

Questa news è stata letta 593 volte dal 18 Giugno 2012