Nov 30

Capannelle: ostacoli e Tris sul dirt

Ippodromo CapannelleIl sabato diventa protagonista all’ippodromo di Roma Capannelle nella stagione invernale dedicata agli ostacoli. Le corse domenicali sulla pista in erba, infatti, vanno in “letargo” fino a marzo lasciando la scena ai “saltatori” e alla pista All Weather che fino ad allora sarà teatro delle prove in piano. L’ippodromo romano diventa così l’epicentro dell’ostascolismo mettendo in programma in ogni riunione tre corse riservate ai saltatori. Il programma di sabato 1 dicembre (inizio corse 15.05) non fa accezioni con due prove in siepi e una in steeple, una per i soli tre anni e due per i quattro anni e oltre. Dopo i saltatori sarà la volta delle corse in piano sul dirt, ovvero la pista all weather. Avremo distanze da 1400 a 2200 metri con i giovani due anni in campo due volte. Tre gli handicap e una la vendere ma il gran finale è assicurato dalla tris. Saranno sedici i cavalli di tre anni al via alle 18.30 sui 1.500 metri. Come di consueto la scala dei pesi apre a molteplici soluzioni: Technikus (Scuderia delle Rose – fantino F. Marcialis), Balack (G. Ligas – C. Fiocchi), Francesca’s Dream (V. Fragiskos – S. Basile), Flamenco Force (G. Di Corinto – M. Belli), Demuela (Sc. Rossoblu – S. Diana), Karen Duke (T. Di Dio – G. Marcelli), Certe Notti (L. Burla – A. Arbau), Blu Equity (Sc. Delle Rose – M. Porcu) una prima possibile selezione ma sarà la pista a decretare quella ufficiale e si sa che la tris è sempre una corsa piena di sorprese.    

Questa news è stata letta 582 volte dal 30 Novembre 2012