Mar 15

Domenica rosa alle Capannelle

Ippodromo CapannelleGran domenica. Tantissimi motivi di interesse e molte chiavi di lettura: le femmine con tre corse solo per loro, i tre anni che vivono la loro stagione in vista dei grandi appuntamenti, i draghi del dirt a confronto. La domenica è giorno di selezione, l’essenza del turf: la pista grande e pista dritta sono da sempre emblematici strumenti di selezione. Sei delle sette corse si disputano su quelle due piste. Un’altra chiave di lettura oltre che femminile ci può far dire che questo pomeriggio si disputano le semifinali in vista del prossimo Carlo Chiesa, la prima pattern, rosa, dell’anno. Le tre anni saranno sui 1200 e le anziane sui 1100. Nel tradizionale Sinni ecco le giovani capeggiate da Riapriamo Le Ali sfidata da O’Brianth ma anche da Clorofilla, Doggy Tail, La Guerra Continua, Melite e Paolina Bella. Settanta secondi in apnea, sei di più di quanto impiegheranno le altre femmine ma anziane sui 1100: ecco Chiara Wells reduce da un autunno splendido, ecco soprattutto Malagenia a bersaglio nel Chiusura, ecco Icebreaking dai trascorsi notevoli, poi Guagliona e Maglietta Fina, gran qualità. Dai flyer ai quasi miler. Sono i protagonisti del Trattato di Roma, corsa recente ma ormai appuntamento fisso della primavera. Il clou per i campioni del dirt e sui 1400 metri rapidissimi. Eccoli: Alabama Song, Capodarco, Kheywunder, Kiss Style, Marshade, Paris To Peking, Ransom Hope, Super Test. Tutti cavalli da listed o anche da pattern. Davvero un gran bel pomeriggio ma non è finita qui. Si strizza l’occhio anche alle classiche dei tre anni grazie a due prove speculari dove i maschi sono divisi dalle femmine ma sempre sulla distanza eclettica dei 1800 metri. Tra i maschi rientra Peng e lo sfida Sincotti fresco di Optional ma ci sono anche Celticus, Ciumbalicca, Doctor Stroll, Magica Vita. Più numerose le femmine: Lucky Serena contro Charity Line, poi Road Tosky, Seby Fly, Galilivia, La Sally, Miss Dronio, White Flower. In totale avremo sette corse, ben cinque le buone condizionate e due gli handicap, tre volte le femmine, quattro volte i tre anni, due volte la pista dritta, quattro la pista grande e una la all weather con distanze da 1100 a 1800 e con Mirco Demuro di ritorno dalla Francia.

Questa news è stata letta 735 volte dal 15 Marzo 2013