Apr 5

Imperdibile domenica alle Capannelle

Ippodromo CapannelleSenza un attimo di respiro. Una domenica stupenda, la selezione fa sempre tappa alle capannelle. Non si può perdere un pomeriggio cosi ricco di eventi, cosi vario e cosi selettivo. C’è soltanto l’imbarazzo della scelta. Il titolo di listed obbliga alla prima citazione il Circo Massimo nato per essere disputato sulla pista all weather ed ora divenuto lodevole prova di avvicinamento al Presidente della Repubblica in pista grande sia pure con 100 metri in più che forse in un domani potrebbero anche essere limati. Occhio Della Mente è il nostro terzo del Roma qualificante di Hunter’s Light. E’ rientrato da maestro e subito eccolo in listed, la corsa perfetta per lui, quella che gli serve per definire al meglio il suo livello di forma e poi optare per varie soluzioni come ad esempio lo stesso Repubblica oppure la sequenza più lunga, sui 2400, D’Alessio – Milano. Il cavallo di Endo Botti che veste la giubba di casa Scarpellini trova sulla sua strada sette rivali e li deve sconfiggere se vuole pensare sempre in grande: Bedetti, Dogma Noir, Lord Chaparral, Mazzore, Pattaya, Teixidor e Vola E Va. Nessuno di costoro può essere preso sottogamba, sono tutti dei potenziali eversori del favorito, sono tutti cavalli con presente o passato tra listed e pattern. La ciliegina sulla torta del pomeriggio la regala Silvestre De Sousa talentuoso leader tra i fantini inglesi ingaggiato diverse volte nel pomeriggio a confronto con i fantini italiani che ormai da quasi 20 anni sono a pieno titolo nel gotha internazionale a suon di grandi risultati. I tre anni rappresentano in questa stagione il vero grande motivo di fascino perché la primavera è la stagione delle grandi classiche e tre si disputeranno alle capannelle. Questa volta il retro pensiero porta a Parioli ed Elena, maschi e femmine sul miglio del Daumier nel ricordo vivissimo di un tecnico sopraffino ed unico come Marco Rinaldi e il Torricola legato al nome della grande signora del turf italiano, Orietta Incisa Huniady, la vestale di Dormello. Tra i maschi ecco Porsenna alla prova del nove, ci deve dire cosa vuole fare da grande, ovvero tra 20 giorni. Lo sfidano in otto e tra questi Demeteor, Massar, Sincotti, e non solo. Per il vincitore posto in prima fila nella classica. Cosi come accadrà tra le femmine in corsa nobilitata dal rientro (ricordate? Due settimane fa era stata ritirata sul campo) di una prima della classe come Grand Treasure che riparte e ovviamente esige pronostico. E’ comunque sfidata da una serie di avversarie ben rodate, sette in tutto contro l’allieva di Colella, tra le quali Deflection, Fulgetta, Night Of Light e Savana Pearl. Questa sarà davvero una corsa probante, in caso di franca affermazione Grand Treasure metterà una seria ipoteca anche sulla classica. I tre anni avranno a disposizione anche un HP tradizionale, il Cloridano e sulla breve distanza dei 1200 in dirittura, sempre uno spettacolo (sarà anche tris straordinaria a chiudere la giornata) e anche di qualità grazie ai 13 nelle gabbie tra i quali Margutta Studios, Tyranitar, Spirit Dream, Doggy Tail, King Philips, City Hunter, Jack Muscolo, Hola Corazon. Fascinoso ed incerto questo Hp. Non è finita, ci sono anche le femmine anziane con una bella condizionata sui 2000 che consente prova a vincitrici di listed come Valvibrata oppure Wedding Fair in campo di sette. Insomma a conti fatti un super pomeriggio dove la qualità e la selezione indispensabili per un’autentica ippica si misceleranno con la splendida incertezza e l’emozione unica di una bella corsa di cavalli. Sette in tutto le prove, una la listed, tre le condizionate, un HP, due handicap, cinque volte la pista grande in erba, una quella dritta e una la all weather con distanze dai 1200 ai 2100. Davvero buon divertimento!

Questa news è stata letta 434 volte dal 5 Aprile 2013