Mag 6

Arcoveggio: resoconto corse di domenica

Ippodromo BolognaTempo inclemente sull’Emilia Romana in una domenica dalle ricche proposte all’Arcoveggio, tre anni in cima al gustoso menů tecnico e Tris a chiudere il palinsesto. Giornata iniziata con mezzora di ritardo, per le rimostranze delle categoria ippiche nei confronti della burocrazia nei cui gangli sta declinando il settore, da mesi senza risorse economiche vitali, con Pick And Go a suggellare la prima corsa, confermando in 1.15.4 il ruolo di netta favorita della contesa ben coadiuvata da Roberto Vecchione, medaglia d’argento per l’iniziale battistrada Pelmo Rob su Poveglia, poi, Re Robintor al successo dopo lunga eclissi e piazze per Red Bull e Rapunzel in 1.16.7 su pista in eccellenti condizioni nonostante il fortunale delle prime ore del pomeriggio ed alla terza, con la pioggia ad incalzare i partecipanti, primo piano per Priscilla Spin e Sandro Gori ( training Gocciadoro), in 1.14.7 sul movimentatore Paco e P.G.Michelotto, di fatto i vincitori morali della contesa, mentre Michela Rossi ha condotto il carneade Peter Pan Gso ad un insperato terzo gradino del podio.
Clou collocato alla quarta, con le quote a sancire le preferenze del pubblico verso Rosita Bi e confermare un diffuso equilibrio tra Rob Mabel, Roger Prav e Runara in chiave podio , previsioni che le rotture di Rosita e Runara hanno mandato a carte quarantotto a tutto vantaggio di Roger Prav e Rogito di Azzurra, divisi da un amen sul palo, con l’allievo di Vecchione preminente sul trascurato pupillo di casa Porzio, mentre Rob Mabel ha sciupato un ' eccellente prestazione con una irrimediabile rottura in zona off limits.
Il ritorno in pista dei gentleman vedeva Mirtillo sorprendente vincitore della quinta dopo accorta condotta tattica di un ispirato Daniele Dallolio, ben 13 contro uno la quota della coppia romagnola, con il favorito Isaia Epi mai nel vivo della corsa e Osiride Vit tra i cattivi per uno sfrenato galoppo a fil di palo, mentre Marcus Trio e Minnesotha Cub si dividevano la piazza d’onore lasciando al quarto posto Lucio di Jesolo, poi, anziani di eccellente lignaggio e ritorno alla vittoria per la gloriosa Liss Op, leader allo stacco e quasi sorpresa dall’arrembante Orizzonte Trio ai trequarti di miglio, poi, ben sostenuta da Giuseppe Porzio, la giumenta di colori palermitano ha eluso la concorrenza registrando un buon 1.14.5 davanti al ritrovato avversario e ad un amletico Nero De Gloria, terzo a debito distacco. Il lungo itinere della uggiosa domenica bolognese proseguiva nel segno degli anziani, con i quattordici binomi impegnati alla settima, miglio risolto dall’imperioso slalom inscenato da Iovanin e Giuseppe Porzio,(doppio per lui),sbucati all’interno dei duellanti Ideal Nord Fro e Isidoro Del Rio e vincitori dopo stretta foto sugli stessi, in un normale 1.17.1, mentre l’epilogo, abbinato al terno ippico nazionale, ha dapprima insignito Orsa Jet a capogioco per poi registrarne il brillante e vittorioso percorso esterno al nuovo record di 1.14.0, il tutto davanti all’iniziale battistrada Orphea e all’ennesimo atout di casa Porzio, Over Del Sole per una quota di euro 73 a premiare i numerosi possessori del ticket vincente.
PROSSIME RIUNIONI: ORE 15 SABATO 11; GIOVEDě 16 CORSA TRIS; SABATO 18 MAGGIO.

Questa news è stata letta 348 volte dal 6 Mag 2013