Giu 21

Merano: Gran Siepi d'Italia con cast internazionale

Ippodromo MeranoLa “Mitteleuropa” si dà appuntamento a Merano onorando al meglio il primo gruppo 1 della stagione e la storia di Maia, tradizionale crocevia ippico internazionale. Domenica saranno in sei gli attori della quinta edizione della Gran Corsa Siepi d’Italia, che rappresentano da diverse prospettive le bandiere di Austria, Repubblica Ceca e Slovacchia, a confronto con il tricolore di casa. Attorno al clou del pomeriggio ruota un convegno architettato con altre sei corse (la prima è alle 15.55), fra le quali si fa luce in chiusura di giornata (ore 19.20) la siepi per saltatori al primo anno di attività, intitolata al leggendario Or Jack. L’ingresso sarà libero e per i bimbi vi saranno ancora intrattenimenti, dal “castello gonfiabile” al pony per piccole passeggiate in sella, posizionati nella nuova area bimbi in via di completamento vicino all’ingresso presso il parcheggio.
Anteprima musicale della corse, sabato sera nella zona tondino con il concerto degli Alta Tensione, cover band di Vasco Rossi.
Gran Siepi d’Italia. Sono 60 mila gli euro in palio al termine di 4.000 metri. Se li giocheranno in sei, con carte più o meno pesanti, e più o meno nascoste, in mano. Cominciamo da Sol Invictus che merita i galloni di favorito, se non altro per il riferimento del test, vittorioso, nel Pirelli di tre settimane fa. Il talentuoso baio degli appassionati coniugi austriaci Ambruschitz gode della piena fiducia di Favero, che lo ha lanciato in progressione per presentarsi al top al momento giusto, e di Romano che ne sarà la guida. La “controproposta” ha il nome di Branit, pupillo della scuderia Siba, secondo (non lontano) nel Pirelli: Contu e Fuhrmann ci credono, eccome se ci credono, soprattutto se qualche temporale dovesse ammorbidire la pista. Il quesito è: chi dei due avrà fatto più passi avanti in queste ultime settimane di affinamento di condizione?
A Branit il trainer sardo affiancherà Feelgood, che la qualità l’ha mostrata ma deve cancellare l’ultima insufficiente performance. Poi c’è Salar Fircroft, allievo di Ilaria Saggiomo, ormai un habitué dei salotti buoni delle siepi, finora però sempre un po’ dietro ai migliori.
L’assalto da Est giunge da due direttrici. La più pericolosa è quella di targa slovacca e firma Hanacek, quel Proud Boris trionfatore a Maia della Gran Siepi dello scorso settembre. Quello intravisto a maggio al rientro ne era la brutta copia, domenica sarà di certo da prendere con le pinze. Infine Soros, la chance di Vana padre e figlio, il giovane in sella sta vivendo un momento magico. Non ha ancora vinto in Italia, il portabandiera ceko, ma attenzione, a Pisa ha fatto vedere che la tempra non gli manca.
Sabato concerto “a tutto Vasco”. Preludio musicale alla giornata di domenica, il concerto che si tiene sabato sera nella zona del bar-ristoro presso il tondino (accesso da via Palade, vicino alla stazione dei treni di Maia Bassa): un appuntamento “a tutto Vasco” con gli Alta Tensione, cover band della rockstar più amata d'Italia. L'entrata è libera, la serata si aprirà alle ore 19 e fino alle 20.30 il sottofondo sarà curato da selezioni deejay. Poi, tutta l'energia degli Alta Tensione, apprezzata cover band di Vasco Rossi che proporrà un vasto repertorio di brani, vecchi e nuovi, del “Blasco nazionale”. Naturalmente sarà in funzione il punto di ristoro gestito dall'effervescente staff del bar Colla, che ha organizzato l'appuntamento e che offrirà anche gastronomia.
Buona musica, bell'ambiente, compagnia: e il giorno dopo, tutti alle corse!
Ulteriori informazioni: www.merano-galoppo.it

Questa news è stata letta 662 volte dal 21 Giugno 2013