Giu 28

Merano: Steeple d'Europa, è Cechia contro Italia

Ippodromo MeranoArriva il momento centrale della prima parte della stagione di Maia: domenica è il giorno del Grande Steeple-Chase d’Europa, ma anche del Cross Internazionale di Merano e del Premio Val d’Adige. Temi tecnici, incroci che sanno di rivincite, campioni affermati e aspiranti tali: una serie di elementi che, miscelati allo spettacolo insito nelle corse a ostacoli nell’ippodromo incorniciato dalle vette alpine, dipinge un’occasione da non perdere. L’ingresso sarà ancora una volta gratuito e a bordo pista i bambini troveranno intrattenimenti loro dedicati.
La prima delle sette corse in programma è alle 16.15.
5° Grande Steeple-Chase d’Europa. Un inedito schema “bipolare”, con un'unica eccezione, definisce la quinta edizione del clou stagionale per l’aristocrazia dello steeple. Da una parte il binomio della scuderia Australia in carico a Paolo Favero, l’alfiere dell’ostacolismo italiano che presenta anche Taxe Comprise, giubba Vama. Dall’altra il duo battente i colori ceki, ma con sangue italiano, della Staj Evi-Vana. Davanti, 4.600 metri con 22 ostacoli, compresi naturalmente il passaggio sotto la tribuna alla fence e quello dell’oxer grande che come sempre cacceranno in gola il cuore della platea. Alla fine, 60 mila euro in palio. La cui miglior moneta, almeno carta alla mano, sarà difficile da sfilare agli ospiti cechi. Già, perché il duo schierato da Vana sr ha credenziali di primo piano, Imprezer (abbinato a Fuhrmann) e Alpha Two (con Vana jr) sono rispettivamente il secondo e il quarto classificato dell’ultimo Gran Premio Merano Forst. Il primo rientra ma la distanza lunga gli è congeniale, il secondo ha vinto ambedue le prove di preparazione in modo convincente.
Fin qui, la carta. Che ha un suo peso, ma fortunatamente il giudice supremo rimane la pista, con i suoi segreti e la sua imprevedibilità. I ceki troveranno Frolon, Hanawa e Taxe Comprise. I primi due battono il giallo-verde dell’Australia, Raffaele Romano ci riprova con Frolon per due volte dietro all’Alpha nelle scorse settimane. Per Taxe Comprise, invece, Favero ha chiamato dalla Francia l’irlandese Philip Carberry, già visto a Maia nelle ultime edizioni del Gran Premio (due anni fa è secondo con Zarkali). Hanawa e Pastuszka dalla loro hanno la leggerezza di chi non ha nulla da perdere.
Premio Val d’Adige. È il “piccolo Gp” riservato ai 3 anni, saltatori in erba con ambizioni di luminosa carriera. I più quotati sono Bend Reese che cerca riscatto dopo la caduta all’ultima uscita e Principe del Mare molto quotato in scuderia, ma attenzione a Sir Tali che ha già dimostrato, e ampiamente, di sapere come si fa a vincere.
Cross-Country Internazionale di Merano. Una galoppata lunga 5.500 metri nel dedalo di Maia, uno spettacolo per gli occhi e un susseguirsi di emozioni. Sul percorso di campagna si cimenteranno in sei, Chic Anti Shock va a caccia di rivincita nei confronti di quell’Arman che qualche settimana fa gli ha macchiato il palmares da invitto. Pronto ad approfittare di altrui cali di tensione è Wan, in dote porta un curriculum importante ma finora è stato scarso il feeling con Merano.
Le altre corse. Sulle siepi un equilibrato discendente intitolato a Nello Coccia, jockey gloria dell’ostacolismo italiano (con tre “Merano” all’attivo), e in piano tre prove aperte e numerose (fra i 10 e i 12 partenti) completano il pomeriggio di Maia.
Ulteriori informazioni: www.merano-galoppo.it

Questa news è stata letta 437 volte dal 28 Giugno 2013