Giu 28

Vinovo: G.P. d'Europa Trofeo La Stampa

Ippodromo TorinoL’ippodromo di Vinovo nei suoi cinquant’anni di storia forse non aveva mai ospitato una corsa al trotto tanto prestigiosa. Il Gran Premio d’Europa, ereditato dalla chiusura del trotter milanese, nonostante il periodo ha un montepremi di oltre 200mila Euro che sommato a quello per la prova dedicata alle sole femmine porta la dotazione complessiva a quasi 260 mila.
Scorrendo l’albo d’oro dell’Europa la cui prima edizione è addirittura datata 1928 si trova tutto il meglio del trotto europeo. Campioni indimenticati che hanno fatto la storia di questo sport, a partire da Varenne vincitore nel 1999 per arrivare ad una sfilza di cavalli francesi, svedesi e tedeschi.
Per un evento di tali proporzioni un partner d’eccezione. Il quotidiano torinese La Stampa sarà media sponsor della serata ed il direttore Mario Calabresi è stato invitato a consegnare il Trofeo La Stampa al proprietario del cavallo vincitore.
Dal punto di vista tecnico la corsa, aperta ai cavalli europei di 4 anni, vedrà al via tutti i migliori soggetti italiani che si sono già cimentati e imposti in giro per l’Europa. Su tutti il Derby winner Pascià Lest, più di 800mila euro vinti in carriera, e un filotto di vittorie nei G.P. dello scorso anno culminate proprio nel successo del Nastro Azzurro. Nel 2013 Pascià Lest, con la guida di Enrico Bellei, ha già corso a Torino finendo secondo nel G.P. Città di Torino per poi però battere tutti i migliori cavalli della generazione a Stoccolma. Ritorna in Italia per vincere e per far vedere di essere il più forte di tutti, nonostante un numero 7 di avvio che complica le cose.
L’avversario dichiarato sarà Probo Op con Roberto Andreghetti. Ad aprile a Torino ha vinto lui, adesso sarà un’altra musica.
Terzo incomodo, di spessore assoluto per le prestazioni che sta inanellando sarà il numero 3 di Pitagora Bi. Il cavallo guidato da Pietro Gubellini è in forma smagliante e i tempi al fulmicotone effettuati proprio sulla pista di Vinovo lo fanno uno dei favoriti.
Poi ci sarà una femmina terribile che sfida i maschi. Princess Grif, nata a Vigone nell’allevamento il Grifone, poi emigrata all’estero ottenendo risultati prestigiosissimi sia in Svezia che in Francia. E’ legato a Princess Grif il giusto tocco di internazionalità a questa gran corsa.
Poi tutti gli altri tra cui figura un debutto assoluto che, per l’ippodromo di Vinovo, significa comunque molto. Per la prima volta Michela Racca è stata chiamata ad interpretare un cavallo in un gran premio. La giovane e valevole driver torinese sarà in sediolo a Panzer Roc con l’ultimo numero dello schieramento. Una corsa proibitiva ma molto importante per Michela Racca che, cresciuta in ippodromo a Vinovo, adesso si trova a fare un grande passo della sua carriera proprio sulla pista in cui ha mosso i primi passi.
Il Gran Premio d’Europa 2013 coincide con il primo appuntamento in notturna della stagione all’ippodromo di Vinovo e come tutti gli anni, il fascino della pista illuminata e di quell’atmosfera particolare che solo le “notturne” sanno pare sarà esaltata da una corsa di assoluto prestigio europeo.
Come sempre ingresso libero e gratuito per tutti con le corse che inizieranno alle ore 20,40.
Per tutto la stagione serale menù a tema presso il ristorante panoramico, le delizie della nuova caffetteria Santacruz con il gelato dell’Antica Gelateria del Corso e le proposte estive di frutta nel dehor del bar.
Per gli appuntamenti successi ecco già pronta mercoledì 3 luglio la Notte dei Bikini con le sfilate di costumi presentate da Elia Tarantino e all’orizzonte l’altro grande appuntamento dell’estate. Sabato 6 luglio il Gran Premio Nazionale che vedrà al via i migliori 3 anni della generazione assieme ad una prestigiosa sfilata di gemme preziose per la Notte dei Gioielli.

Questa news è stata letta 401 volte dal 28 Giugno 2013