Lug 1

Merano: Frolon a sorpresa nel Grande Steeple d’Europa

Ippodromo MeranoUn finale a fruste alzate, risolto all’ultimo metro dallo spunto di Frolon. Smentiti tutti coloro che pensavano che il Grande Steeple-Chase d’Europa sarebbe stato dominio della Staj Evi, il clou della riunione rimane in Italia e va… all’Australia, la scuderia del notaio trentino Vangelisti. Il grande assente, sul traguardo, è stato Alpha Two, il favorito della vigilia, tradito dal muro sulla penultima retta quando sembrava aver molto da dire. «È proprio così - ha chiosato al rientro il suo jockey Josef Vana jr -, purtroppo su quel salto mi è partito troppo lontano». A masticare amaro è Dirk Fuhrmann, al quale in sella a Imprezer per una sola incollatura gli è sfuggito il doppio gruppo 1 consecutivo, dopo il successo di domenica scorsa nella Gran Siepi d’Italia. Sorridono invece Favero e Romano. «Frolon ha fatto la corsa secondo le sue linee», ha commentato il fantino, «pur impreciso in un paio di salti non si è mai perso d’animo, è un cavallo grintoso, quando è caduto Alpha Two ho capito che poteva essere il giorno giusto e in conclusione ha tirato fuori un eccellente spunto».
Ad accollarsi la marcia è stato Imprezer, apparentemente controvoglia visto il ritmo assai blando che ha tenuto nella prima parte dei 4.600 metri. Il manipolo dei cinque attori ha perso il primo protagonista all’oxer grande, dove una ricezione brusca di Hanawa ha scodellato a terra Pastuszka. Sull’ultimo giro, mentre perdeva via via contatto Taxe Comprise (avrebbe poi scartato all’arginello concludendo terzo dopo diversi minuti dai primi due, anche Hanawa rimontata ha finito poi il percorso), Imprezer premeva sull’acceleratore, Frolon lo seguiva mentre il muro toglieva dalla partita Alpha. L’aggancio fra Imprezer e Frolon si compiva sulla siepe finale, passaggio in simultanea e poi via la dirittura testa a testa con Frolon capace di mettere il muso davanti.
Raffaele Romano aveva aperto la giornata con un altro successo, grazie a Chic Anti Shock nel Cross-Country Internazionale di Merano nel quale ha dominato nel finale Wan (anche in questo caso caduta per il favorito Arman con Vana jr, al laghetto). Nella listed per tre anni, Premio Val d’Adige, Sir Tali e Reinhardt hanno bissato il successo del debutto, ancora davanti a Principe del Mare, mentre nella siepi intitolata a Nello Coccia si è imposto da un capo all’altro Perdono.
Infine, le piane per Gr e amazzoni: pomeriggio trionfale per i colori meranesi di Christian Ghiotti, a segno con Dorothea Tanning prima (Davide Satalia alla guida) e Alfono poi (in sella, alla prima affermazione in carriera, Raffaele Orlando). La corsa di chiusura è stata invece appannaggio di Alebrije (Fabio Cicerone)
Prossima giornata di corse domenica 7 luglio.

Questa news è stata letta 654 volte dal 1 Luglio 2013