Ago 5

Cesena: resoconto delle corse di venerdì

Ippodromo CesenaSerata di Tris al Savio, con i riflettori del trotter cesenate ad illuminare una sfida che Nadir Jet prenotava già in fase d’antepost, venendo dai più indicato come probabile vincitore anche dopo la recente delusione causata da sfortunate evenienze tattiche ed una improvvida scorrettezza di un avversario. Previsioni rispettate e franco successo del sei anni allenato da Vincenzo Tufano per la giubba della famiglia Toniatti e guidato con convinzione da Antonio Di Nardo, driver campano assai stimato anche a queste latitudini, 1.13.4 il ragguaglio, che fotografa compiutamente una vittoria ottenuta con ampio margine su Opal Brown e Magna Spes Par, mentre la quartè è stata completata da Lupuss con la quintè senza ticket vincenti causa inatteso inserimento di Nadia Trio. Quote invero soddisfacenti con la trio a incassare oltre quattrocento euro e poco sotto i duemila una quartè che ha beneficiato del terzo posto della outsider Magna Spes Par.
Ouverture con i gentleman e la connection in giubba gialla Canali/Rengada Jet prime scelte al tot ma assai deludenti alla prova dei fatti, è stata la bionda livrea di Rimica di Azzurra a svettare di un amen in dirittura, su Raggiodisole Bigi e Ronaldinho Tres, per la gioia di Matteo Zaccherini, piuttosto in forma nel periodo grazie alla partnership con la scuderia diretta da Lorenzo Baldi, e pronta replica per la franchigia di stanza ad Altedo con un'altra targata Azzurra, la professionale Retta, che in 1.17.7 ha suggellato un doppio chilometro corso all’attacco sotto l’abile regia di Lorenzo Baldi, mentre Rider e Ravel Om, hanno completato un podio privo della favorita Revolution Venere. Dai tre ai quattro anni con il sopraggiungere della terza e ancora il pronostico a carte quarantotto, con Philip Dei Greppi e Andreghetti in evidenza in 1.15.4 dopo speculativo percorso in scia ad un labile Picacho De Diablo ed il plebiscitario favorito, Prodigio, solo secondo sull’outsider Poveglia, alla quarta, gioco in continuo mutamento con Rosa Pallida, Rocky Bgs, Red Bull e Ribon Jet ad alternarsi nelle preferenze del pubblico e alla resa dei conti, Rosa Pallida a segno tenendo a rispetto un coraggioso Rocky, con il carneade Remule al terzo posto in un normale 1.17.5. Dopo l’exploit in tris, pronta replica per Di Nardo, Tufano e i Toniatti grazie a Pagliarolo Jet, leader sul free way di Paris Giampe e facile in 1.15.1 sullo stesso avversario e su Polansky Bi, tutti alla corda sin dal via con la distanza allungata risultata indigesta ai più, ed alla settima seconda uscita dopo la lunga sosta e secondo hurrah per il glorioso Illy Pan, 1.14.2 il brillante esito cronometrico dopo tattica d’avanguardia sotto l’abile regia di Roberto Andreghetti , con Orione Vil e O’Rey King nei panni dei valletti, mai minacciosi per il vecchio fighter allenato da Moreno Maccagnani, chiudendo con l’ennesimo favorito a segno, Mannu del Pino, per nulla impensierito dalla penalità , lesto nel risalire e solo avvicinato in arrivo da Narvalo e Olivia Cocks sotto l’egida tattica del fido Vincenzo Luongo.
Primo appuntamento con CAST E VAI! il talent show dell’ippodromo, che ha visto tra gli artisti impegnati sul palco: una coppia di campioni di Boogie, la cabarettista Ramona e il trio “Le fantastiche Quattro” in una performance di bourlesque.
Il talent show nasce è diretto ed ideato da Gianfranco Gori.

Questa news è stata letta 345 volte dal 5 Agosto 2013