Ago 16

Merano: ostacoli di lusso

Ippodromo MeranoGiusto il tempo di ripercorrere il pomeriggio di Ferragosto, con Maia in festa, ed è già tempo di una nuova pagina: al centro dell’attenzione tornano i saltatori, i “padroni di casa”, ed è già tempo di grossi calabri, per intendersi quelli che all’orizzonte guardano al Gran Premio Merano Forst.
La prima delle sette corse in programma è alle ore 16, a bordo pista nell’area del parco giochi iniziativa per le famiglie con atmosfere medioevali.
Nel Premio Creme Anglaise, intitolato alla memoria di Gilberto Giottoli proprietario e amato amico di Maia, si fa davvero sul serio. Saranno in sei ai nastri a giocarsi 25 mila euro sui 3.800 metri, tutti e sei al primo rodaggio sulla strada dell’ultima domenica di settembre, quella del 74° “Merano”. La stella polare della corsa è il duo della Staj Evi, giubba ceka dal sangue italiano, composto da Alpha Two e Imprezer. Difficile stabilire le gerarchie, Alpha ha un conto in sospeso con la sorte dopo il capitombolo del Grande Steeple d’Europa, nel quale Imprezer venne beffato d’un soffio, costretto a rassegnarsi al posto d’onore. Paolo Favero risponde con un tris e riservando un colpo di teatro: sullo steeple compare Chic Anti Shock. Parliamo di un cavallo che a tre anni ha strabiliato dominando la stagione fra i pari di generazione, successivamente è stato fermato da un infortunio, quindi è rientrato quest’anno in piano a Siracusa senza acuti. Poi Favero l’ha riportato sui salti, in cross, ed è stato di nuovo show, con due successi e un secondo posto (fra l’altro l’unico nella sua carriera da ostacolista altrimenti vissuta sempre da vincitore). Con il fido Raffaele Romano in sella, ora prova ad aprire un nuovo capitolo della suo suggestivo curriculum. Sarà affiancato da due vicini di box, il versatile Dar Said e quell’Hanawa che a Merano deve ancora esprimere tutto il suo potenziale. Chiude il campo Master Silvia, l’allieva cullata da Franco Contu per i colori della Siba, al rientro dopo tre mesi di stop ma con un carico di fiducia in dote.
Il resto del pomeriggio vive anche di un bel cross, Premio Carica di Isbuschenskij, in cui Blanc de Blancs e Nils affrontano la prova Grilias, e del Premio Fiorio per saltatori di tre anni di belle speranze: si ritrova Sir Tali, ad oggi leader della generazione, assieme a lui Bend Reese e Principe del Mare che hanno già sfoggiato ottime cose, mentre si guarda con attenzione a Mishu all’esordio nella specialità.
Altre due prove per saltatori e due piane riservate a gentlemen riders e amazzoni completano il programma.
Parterre medioevale. A bordo pista, nell’area del parco giochi, un’iniziativa rivolta alle famiglie: verranno ricostruite atmosfere medievali con la compagnia delle Lame Scaligere, assieme a loro ci saranno i Cavalieri di Andriano, facenti parte dell’entourage dei Giochi Cavallereschi di Sluderno.
Ulteriori informazioni: www.merano-galoppo.it

Questa news è stata letta 358 volte dal 16 Agosto 2013