Ago 26

Cesena: Papandreu e Simioli, le star del venerdì

ippodromo cesenaSavio in livrea per una serata dalle molteplici attrattive: tecniche con la Tris - Premio Maxicart a reggere il cartellone, sportive con la disputa del trofeo Annamaria Grassi riservato ai gentleman e di colore con Rania, la sorella del campione Pascià Lest da ammirare in una delle sue tappe d’avvicinamento alle prove di vertice.
Proprio dalla maestosa Rania e dalla sua netta vittoria nelle salde mani di Roberto Vecchione parte la disamina della tiepida serata cesenate, con il ragguaglio di 1.14.8 ad impreziosire la performance e le inattese piazze di Ragensburg e Rider Fior a remunerare alle soglie dei cento euro il ticket vincente della trio, poi corsa per anziani in attesa delle batterie del Trofeo Grassi, con slalom degno del miglior Tomba da parte di Iacatan, pilotato con decisione e perfetta scelta di tempo da Roberto Vecchione, giunto alla seconda vittoria in due corse disputate nella serata con Inviar e Istrice Gianfi a completare un podio tutto riservato alla classe di ferro 2005.
Prima manche della kermesse riservata ai gentleman, Premio Cesena Bike, e netti favori del pronostico per Potter Jet ed Elena Villani, ma dieci punti insperati, quanto meritati per il duo Power Treb/Michele Canali, inespresso talento mai al palo di recente il primo, campione dall’acclarata fama il suo conducente, in open stretch ad infilare Zorzetto e Perla Ors e bravi a cogliere il tempo giusto per salvare la vittoria dal finish altrettanto incisivo di un altro outsider, Pretty Woman Gar, briscola fortunosa di Matteo Zaccherini, marginale di fronte agli oltre tremila euro della trio il buon 1.16.1 fatto registrare dal carneade Power Treb. Secondo round, Premio Maxigen, e maggiore equilibrio al betting con Ornella Trio, Isaia Epi e Orlando Blue a regalare concrete speranze a Zorzetto, Simioli e Michela Rossi e la prova dei fatti a premiare Isaia ed il campione 2011 Antonio Simioli, secondo a distacco il trascurato Osoppo, con una diligente Villani sempre alla retroguardia ed al terzo la front runner Ornella Trio, proiettata all’avanguardia e piuttosto labile all’epilogo ma comunque portatrice di tre punti a Zorzetto.
In attesa delle scelte dei gentleman per la finale, spazio alla tris e alla vittoria in 1.13.8 del plebiscitario favorito Papandreu, ancora Vecchione in sediolo, con Paris Roc alla piazza d’onore su Pepe Tav, Prinz Del Vento e Plutonio Om, giunti in sequenza a generare quote che partono dai 166 euro per la Tris, continuano con 438 per la quartè e finalmente dopo tanti jackpot, giungono ad un quintè superiore ai 2700 bigliettoni. La scalata di Vecchione al poker serale si è infranta sulla brillante coppia Rughy delle Selve, Rutilia Caf, alleati di casa Baldi con Lorenzo sulla vincitrice e Andrea Farolfi sulla valletta, che viaggiando di conserva hanno impedito la risalita a Romina Ama, pedina per l’appunto targata Vecchione, solo terza all’epilogo. Nell’handicap finale della kermesse dei gentleman, Antonio Simioli in evidenza con Osiride Ron su Mozart Rivarco ed Elena Villani, in un arrivo all’insegna della continuità con i vincitori delle prime due edizione sui gradini nobili del podio e Meldola a regalare la terza piazza alla beniamina locale Michela Rossi.

Per CAST E VAI! il talent show dell’ippodromo, si sono esibiti: Manuel Zamagni, direttamente dalla selezione di “Amici”, i giovani allievi di “Cesena Danze” e Alessandro Ingrà per il cabaret.

Questa news è stata letta 361 volte dal 26 Agosto 2013