Ott 21

L'Arcoveggio in festa premia Nadir Jet

Ippodromo BolognaDomenica dei "Palii delle Felsinarie" all’Arcoveggio, con i Quartieri bolognesi ed i Comuni della provincia a contendersi gli ambiti drappi in due sfide appassionanti, la prima riservata ai rioni felsinei ed andata a Orfeo Jet, granitico rappresentante di San Donato , ben guidato da Andrea Vitagliano che dopo percorso all’avanguardia ha tenuto testa al ritorno di Odio Jet e di Istrice Gianfi, il primo sempre al largo sin dal via, il secondo diligentemente allo steccato, con il favorito Ombromanto Om mai incisivo e solo quinto all’epilogo per la malcelata delusione dei tifosi del Quartiere Porto.
Schema ad handicap per il Palio dei Comuni della Provincia e grande gioia per Casalecchio, il municipio dell’hinterland che Oviedo Pav ha onorato con coraggio e talento grazie anche alla perfetta regia di Luca Farolfi, mentre Iacopo Duke e Navata De Gloria hanno conquisato i restanti gradini del podio, relegando Nasty Reaf, favorito della contesa, ad un marginale piazzamento con conseguente rammarico di San Lazzaro.
Inizio nel segno dei gentleman con Michele Canali e Rinaldo Mp vittoriosi in 1.18.3 dopo percorso d’avanguardia su Rasa Bax e Ravarino, mentre il favorito Rolex Winner ha abbandonato la gara sulla prima curva per un irrimediabile svarione; poi, match tra Rossini Laser e Rigoletto Jet, con il primo a continuare la suite vincente e l’avversario terzo sul palo dopo arrembante percorso esterno, battuto dall’opportunista Rosina Frap per la piazza d’onore, e media di 1.15.3 ad impreziosire ulteriormente la performance dell’allievo di Edoardo Baldi. Debutto vincente per Santiago D’Ete alla terza, con l’allievo di Andreghetti allenato da Lucio Colletti subito in vantaggio e preminente in 1.17.3 su Spirit Pan e Sherazade, poi, arrivo shock con Passion Barbosi a sorprendere il plebiscitario favorito Pecchiaiolo Jet grazie ad un'eccellente intuizione di Andrea Farolfi, con il quattro anni allenato da Zanetti ad ascriversi un notevole 1.14.3 dopo un giro alla camomilla e seicento finali da autentico dragster, terzo Poseidoss non lontano dalla testa della corsa.
Riuscita parentesi tra Felsinarie e Palio dei Comuni, la sfida più ricca del pomeriggio vedeva all’opera anziani di gran pregio con Nadir Jet al rientro dal Campionato Europeo, severamente esaminato dalla veloce Onoria e da Napoleone Lans, con il ritrovato Illy Pan a richiamare il meglio del suo repertorio per ovviare ad un severo sei ricevuto dalla sorte. Ha vinto Nadir Jet, ma che fatica per il fighter di casa Toniatti, guidato da un ispirato Andreghetti, con Illy Pan leader sull’accondiscendente Lucrezia Grad e tonico sin sul palo quando il preminente collo di Nadir ne ha sancito una comunque valorosa resa, mentre Lucrezia, sempre in corda, ha conquistato il terzo gradino del podio.
Chiusura con l’ennesima sorpresa ad alta quota grazie al successo di Paprika Ors e Sandro Miraglia, spinter di raro tempismo per venire a battere in 1.15.3, Papaua Dei Greppi e Prinzy Bee Power, quest’ultima al comando sino a pochi metri dal palo.

Questa news è stata letta 296 volte dal 21 Ottobre 2013