Ott 31

Arcoveggio: inseguimento a Muso Duro (Spin)

Ippodromo BolognaBologna scende in pista ad Ognissanti offrendo proposte tecniche di rilievo cui assistere con un occhio a Torino, sul megaschermo, col Gran Premio Orsi Mangelli su cui spicca il clou, un handicap riservato agli anziani, al quale hanno aderito dieci agguerriti binomi. Forma e numero parlano a favore di Muso Duro Spin, indigeno di scuola e colori austriaci che Rudolf Haller ha forgiato con la professionalità che gli è da sempre riconosciuta, giostrando tra le piste italiane e quelle teutoniche, mentre a quota meno venti metri si palesano le credenziali di Noble Nord Fro, specialista dello schema oggi in versione Ferdinando Pisacane, catch al quale Andrea Sarzetto ricorre con frequenza ed eccellenti esiti. Propositi di vittoria anche per Iacopo Duke, anziano dalla proverbiale costanza che Maurizio Cheli presenta sempre in eccellenti condizioni atletiche, e per Osmaro Si, recente vincitore sulla pista allorchè si rese protagonista di un riuscito inseguimento sempre sotto l’egida di Ramon Notari, mentre per Nobody Want You e Ontheroad Again il podio pare un ragionevole obiettivo. Le altre corse del convegno: Prologo con i due anni alla ricerca del primo successo di una verde carriera con la comprovata regolarità di Silent Shadow ad indicare la giovane allenata da Holger Ehlert tra i papabili al gradino più alto del podio, assieme al chiacchierato Stiv Fks; poi parentesi gentleman con tre anni dal solido palmares e pronostico a due punte, Rutilia Caf con Zaccherini e Re Fosco Font in versione Canali, per tornare alla leva 2011 e a soggetti dall’eccellente caratura come l’allieva di Lorenzo Baldi, Schiavone Ok, oppure Sonar Gas, ennesima proposta della fucina diretta da Roberto Gradi, senza dimenticare Sassari veloce ed in evidente progresso. Ancora i gentleman con l’arrivo della quarta, affollato miglio per anziani con un folto gruppo di aspiranti al podio, dalla coppia Lucio Di Jesolo/Miniero ai movimentatori Mondo Dei Sogni/Lasi, mentre il numero poco aiuto sia Nerone Del Vento che Liuk, pedine dal non trascurabile lignaggio per Canali e Michela Rossi. Asticella in alto per l’arrivo dei cadetti capitanati da Principessaprincy, prima scelta di un pronostico cui trovano collocazione anche Palmarivatekihova e soprattutto la padovana Perfekt Flying. Epilogo di stampo giovanile, tre anni alla settima con buoni prospetti capitanati da Ribot Zs, con Marco Stefani braccio armato per conto di Ehlert, mentre all’ottava ancora i quattro anni, con Piccadilly Grif e Principe Ross a dibattere sul tema vittoria.

Questa news è stata letta 378 volte dal 31 Ottobre 2013