Nov 29

Alfea: Chiarimento su servizio di Striscia la notizia

Ippodromo San RossoreCon riferimento al servizio presentato nella scorsa settimana da ‘Striscia la notizia’ sull’uso di medicinali in un centro di allenamento di trotto a Migliarino (frazione del Comune di Vecchiano) e alle successive, imprecise notizie di stampa che hanno identificato il luogo del servizio come ‘San Rossore’, associandolo a un ippodromo e a un centro di allenamento per cavalli esclusivamente di galoppo che niente hanno a che fare con i centri interessati dal servizio, ALFEA, a tutela degli interessi propri e degli operatori del centro di allenamento di San Rossore è costretta a precisare quanto segue. Molto frequentemente la scarsa conoscenza di un settore, porta a realizzare servizi superficiali e imprecisi che possono danneggiarne l’immagine. In questo caso, sia su giornali locali che su siti web nazionali è stato equivocato - volutamente o per ignoranza - sul termine ‘Parco di San Rossore’, quando la dizione completa è Parco di San Rossore – Migliarino - Massaciuccoli, tralasciando di mettere in evidenza che Migliarino è un territorio ben distinto da San Rossore nell’ambito di un parco di circa 22 mila ettari. Cosa sia accaduto a Migliarino lo dirà l’indagine dei NAS in corso, ai quali dimostriamo pubblicamente piena e incondizionata fiducia, ma oggi possiamo, vogliamo e dobbiamo senza incertezze escludere da questa inchiesta qualsiasi coinvolgimento dell’ippica pisana del galoppo, dell’ippodromo e del centro di allenamento di San Rossore. La società ippica Alfea, a tutela della sua attività e degli operatori ippici, intende ribadire quanto segue: - l’appoggio incondizionato a ogni azione di repressione del doping in qualsiasi forma praticato; - la disponibilità assoluta a fornire, in ogni eventuale frangente che sia dimostrato doloso dalle autorità competenti, la massima collaborazione; - la ferma volontà, a difesa dell’immagine della propria attività, degli operatori di San Rossore e della maggioranza sana di questo sport, di tutelarsi anche in sede giudiziaria contro le notizie di stampa non correttamente o maliziosamente riportate e che con approssimazioni confondono il pubblico, recando danno di immagine a quanti operano all’interno del settore.
Soc. Alfea s.p.a.

Questa news è stata letta 703 volte dal 29 Novembre 2013