Gen 2

Arcoveggio: lunedì 6 gennaio Gran Premio della Vittoria

Ippodromo BolognaLa stagione classica riservata ai “free for all” da qualche anno offre il suo vernissage in occasione del Gran Premio della Vittoria, must che l’Arcoveggio propone il giorno dell’Epifania, nell’intrigante schema ad handicap e con la selettiva distanza dei 2400 metri a mixare il menù tattico ed il profilo tecnico della contesa.
Dopo il “triplette” targato Geox, con l’intermezzo nel 2011 di Golerid Dei Nando, l’evento bolognese offre agli appassionati un’edizione ricca di partecipanti, con tre penalizzati ad inseguire dieci performer assai agguerriti, per un pronostico complesso dal quale non paiono esserci esclusi a priori.
Tutti celeberrimi frequentatori dell’élite tricolori, i tredici contendenti sono aperti da Oncle Photo Vl, un allievo di Erik Bondo che nonostante un particolare feeling con la distanza del miglio può far tesoro della pole position per percorrere i tre giri di pista scegliendo la scia migliore e far valere il suo proverbiale speed, ben assecondato dal partner di sempre Federico Esposito. La sua vicina di nastro, Oliviass, sale a Bologna dalla vicina Toscana dopo un timido rientro alle competizioni preceduto da uno stop agonistico per ritemprarsi dalle remunerative fatiche francesi. Van in partenza dal litorale flegreo per Neander Jet, campano dal solido palmares che Massimo Finetti consegna a Romeo Gallucci, fidando nelle duttilità del suo allievo e nel talento di uno degli esponenti di spicco della scuola napoletana, mentre l’appiedato Lorenzo Baldi presenta Newyork Newyork affidandone le sorti agonistiche al sempre spettacolare Giampaolo Minnucci, conscio dei progressi del suo neo sette-anni che guadagna un nastro rispetto all’edizione 2013. Da qualche giorno entrata nel mare magnum degli anziani, Prua As porta in dote un’invidiabile freschezza atletica e la guida di Andrea Farolfi, promosso al sediolo della portacolori di Thomas Manfredini dopo la punizione sortita a Napoli dal titolare Pietro Gubellini. Vedremo Isaak Bi e Alessandro Raspante di nuovo assieme per ribadire una connection di successo che trova nella prova bolognese lo schema ad hoc per esaltarsi ed inseguire il podio, così come Nadir Jet e Roberto Andreghetti, tenace movimentatore di estenuanti percorsi al largo il primo, top driver di talento il secondo; il tutto per la regia del trainer scudettato Vincenzo Tufano e la griffe ambiziosa dei Toniatti. Dieci anni e non sentirli per I Am Grif, rivelazione autunnale con la perla di un Palio dei Comuni corso da front runner e la partecipazione bolognese a premiarne la costanza ad alto livello, mentre per Oronte di Cesato il contesto profuma di novità con un fiducioso Marco Steafani a dirigerne le mosse e ribadire le qualità del sei anni forgiato con grande professionalità da Valter Castellani, chiudendo il primo schieramento con Mururoa As, giumenta dalla titolata carriera che ha attraversato i cimenti giovanili da protagonista, frequentando con profitto anche la scuola francese sino al proficuo incontro con Giuseppe Pietro Maisto, leggenda delle redini lunghe che cercherà la vittoria a bordo della otto anni di casa Bivans. Accantonata per il momento la carriera stalloniera, il campione Libeccio Grif scende in Emilia per ritrovare la confidenza con l’agonismo e ripercorrere a distanza di qualche anno le tappe che lo portarono ai vertici continentali proprio dopo un successo bolognese: Lotteria e Copenhagen Cup, le perle di un recente passato che Marco Smorgon promette di rinverdire mirando al parigino Meeting D’Hiver senza disdegnare una performance ad effetto sotto le Due Torri. Dalle sfide di routine al successo nella Coppa di Milano, questo il sensazionale 2013 di No Man’s Land, colori storici della Gardesana, scuola Gubellini e mani di Andrea Guzzinati, per una giumenta dalla regale genealogia e dalle forme affascinanti, doti che la accomunano alla facoltosa Orsia, globe trotter dalla consistente bacheca, che vanta nel suo immenso curriculum vittorie nel Continentale e nel Triossi 2012 ed un più recente successo nelle napoletane Royal Mares di metà dicembre, il primo da quando è passata agli ordini del team diretto da Biagio Lo Verde con in sediolo uno dei beniamini dell’Arcoveggio: Roberto Vecchione.
A contorno del primo big event dell’annata ippica bolognese, numerose attrazioni per tutta la famiglia, con l’arrivo a cavallo in pista della Befana, la calza in omaggio per tutti i bambini presenti, lo spettacolo dei Clown dottori de L’Aquilone di Iqbal, giochi animazioni e divertimenti nella grande palestra attigua all’ippodromo, l’HippoTram per un giro nelle scuderie, il tutto dedicato all’Associazione Amici di Luca pro Casa dei Risvegli Luca De Nigris.
GRAN PREMIO DELLA VITTORIA 2014: I PROTAGONISTI... IN PILLOLE
ONCLE PHOTO VL Estate/autunno ai margini della prima classe con successi a medie di rilevanti per il pupillo di Gianluca Lami, la forma sembra ancora a freccia in su, ma la distanza e lo schema sono incognite che Federico Esposito è chiamato a dipanare con la consueta bravura
OLIVIASS Forma da verificare dopo sosta defaticante, ma le caratteristiche ne fanno una curiosa sorpresa e la carriera francese ne ribadisce il feeling con le distanze allungate, per il suo mentore Edoardo Baldi, l’obiettivo è il podio
NEANDER JET Velocista di scuola campana all’esordio nell’élite tricolore vanta eccellente accordo con il talentuoso Romeo Gallucci e mira al marcatore fidando nell’eccellente collocazione tattica
NEWYORK NEWYORK Dodici mesi orsono inseguiva da quota meno venti, ora ritrovata la forma dopo lunga eclissi, gratificato da perizia ottimale e tornato a casa Baldi, può essere la vera sorpresa in chiave vittoria
PRUA AS Freschezza atletica e classe contraddistinguono la neo cinque anni di scuola Gubellini per la quale trepiderà in tribuna Thomas Manfredini, mentre Andrea Farolfi dirigerà le mosse mirando al podio
ISAAK BI Il ritorno alle cure balneari ha proiettato l’anziano di Paolo Borin ai vertici delle prove ad inseguimento, Alessandro Raspante ne cura preparazione e direzione tattica, professando incondizionata fiducia verso un exploit classico
NADIR JET Campione in fieri con altalenanti prestazioni in prima classe, è la proposta del trainer più vincente del 2013 nazionale: Vincenzo Tufano. Mentre Andreghetti rappresenta il partner ideale per ambire al gradino più alto del podio bolognese.
I AM GRIF Miler di vaglia ha stupito tutti in occasione del Palio dei Comuni, la condizione è al top, qualche dubbio lo destano i tre giri di pista e la partenza tra i nastri
ORONTE DI CESATO Ha ritrovato la forma ed ha convinto all’ultima uscita, porta in pista l’entusiasmo del team Castellani e l’esuberanza dell’emergente Marco Stefani per una connection tutta emiliana che sogna in grande
MURUROA AS Maiden nel 2013, la otto anni in giubba Bivans ha conseguito ricchi piazzamenti oltralpe e torna a Bologna sotto l’egida di G.P Maisto, l’esperienza ne fa una potenziale primattrice
LIBECCIO GRIF “Top money” della contesa rientra dopo lunga sosta, Marco Smorgon professa prudenza ma la classe cristallina del vecchio leone ne fa una delle attrazioni della kermesse bolognese
NO MAN’S LAND Ha scalato le categorie sino a vincere una prova di gruppo grazie al lavoro del team Gubellini e ad una indubbia qualità tecnica, venti metri da recuperare non sono pochi, ma l’Andrea Guzzinati di questo scorcio stagionale trasforma tutto in oro, attenzione!
ORSIA Negli occhi dei bolognesi la sua vittoria nel Continentale 2012, dopo un lungo itinere scandinavo e qualche passaggio a vuoto interrotto dal successo nelle Royal Mares, con il grintoso Vecchione e una forma ritrovata che la proietta ai vertici del Vittoria 2014.
GRANDE FESTA DELLA BEFANA ! dalle ore 14.30
durante lo spettacolo delle corse al trotto, con il GRAN PREMIO DELLA VITTORIA
Con il Patrocinio del Quartiere Navile - Comune di Bologna
All’Ippodromo la Befana arriva a Cavallo...anzi in Sulky !
LUNEDì 6 Gennaio all’Ippodromo Arcoveggio di Bologna i bambini potranno festeggiare la Befana in compagnia dei cavalli, divertendosi con originali laboratori creativi, animazioni e giochi: sarà questo il primo appuntamento del Progetto ludico-pedagogico Hippo-Bimbo del 2014.
Dalle 14.30 -si svolgerà la Festa durante il pomeriggio di corse. Tutti i bambini intervenuti, accompagnati dalle proprie famiglie, potranno così avere in dono la calza della Befana con dolci e regalini* (* fino ad esaurimento).
Grandi e piccini sono invitati ad accogliere la Befana al suo arrivo a cavallo...anzi in sulky!!, cioè sulla tipica “carrozzella” del trotto (al termine della seconda corsa, verso le ore 15)
Nel corso della la giornata di FESTA ancora tante attrazioni per tutta la famiglia, le animazioni si svolgeranno soprattutto nella palestra adiacente all’Ippodromo, in un luogo caldo ed accogliente.
Ci saranno le divertentissime gags dei Clown dell’Associazione Aquilone di Iqbal, i Nasi Rossi che coinvolgeranno con la loro allegria tutti i bambini presenti! Percorsi di abilità e psicomotricità con HippoBimbo in collaborazione con Solo Eventi, Prove di Minibasket con istruttori esperti e qualificati della Salus Pallacanestro. E ancora… Truccabimbi, Palloncini e tanti omaggi!!
L’ Hippo-Tram - il trenino dell’Ippodromo - sarà a disposizione (stagione permettendo) per fare un giretto fino alle scuderie dei cavalli da corsa, con un “biglietto” simbolico come contributo ai volontari dell’Associazione Amici di Luca, mentre chi vorrà potrà divertirsi all’aperto nel parco giochi, oltre ad ammirare i cavalli che corrono nella pista, 8 le corse al trotto in programma: le gare principali saranno dedicate in primis alla Casa dei Risvegli-Luca De Nigris (l’ippodromo bolognese partecipa alle “Befane 2014-Solidarietà con gli Amici di Luca”),
Saranno esposte inoltre presso la Club House dell'Ippodromo tre opere dell’artista Andrea Benetti “ Il cavallo nella pittura neorupestre”.
(E’ possibile arrivare prima all’ippodromo, pranzando al Ristorante HippoGrifus, panoramico sulla pista, Si consiglia la prenotazione: Tel. 051 375602 o Cell. 346 8597999;)
Per i bambini e le signore l'ingresso è gratuito. Per gli altri € 3
N.B.: La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo, purchè si svolgano le corse ippiche.
Le attività sono organizzate sia negli spazi esterni dell’Ippodromo che al coperto, sia nel gazebo grande che nella saletta polivalente dell’ippodromo e nell’attigua Palestra, all’uopo concessa dal Quartiere Navile e dalla Gestione Travini

Questa news è stata letta 724 volte dal 2 Gennaio 2014