Feb 6

Domenica 9 Febbraio è di scena il 73° G.P. Firenze

ippodromo Firenze Royal BlessedIl piu’ antico dei Grandi Premi fiorentini del trotto, il Firenze(Gruppo 2), andrà in scena per la settantatreesima volta ,sulla breve distanza dei 1600 metri, con in palio 45.100 euro. Al via 11 indigeni di 4 anni, fra cui spicano i nomi di Royal Blessed,di Radiofreccia Fi e di Re degli Dei,che in passato hanno conseguito buoni risultati a livello classico.Royal Blessed,un figlio di Varenne,allenato dal maestro dei puledri Lorenzo Baldi,nel tardivo Derby 2013,con uno spunto poderoso, si classificò brillantemente terzo alle spalle dei forti Robert Bi e di Rod Stewart , mentre di recente, il 22 gennaio di quest’anno, sulla pista del Visarno si era affermato in 1.13.9 su Rockfeller Font, Rosaspina Holz e Razionale, correndo in pratica soltanto in dirittura d’arrivo. Il numero di partenza,il 7, non è dei migliori,dato che lo costringerà a partire dal bordo esterno dell’ala dell’autostart, ma la sua indubbiamente sarà una corsa d’attesa, con molte possibilità di vittoria. D’altronde il suo allenatore con Pick Kronos ,nell’ultima edizione del Firenze, si è imposto tramite il positivio Pick Kronos,che in retta d’arrivo,per linee interne, fulminò tutti i suoi coetanei. Radiofreccia Fi, elegante pupilla della toscana scuderia Wave,è una trottatrice con i fiocchi,dotata di ottimo parziale conclusivo e soprattutto capace di adattarsi ai diversi schemi di corsa.Riteniamo che saprà ben inserirsi nella lotta per i primi posti del marcatore.Discorso inverso per quanto concerne l’ottimo Re degli Dei,cavallo dal grande potenziale,che però appare molto instabile nel rendimento e che troppo spesso incorre in rovinose rotture.Oltre a questi tre nomi importanti non possiamo trascurare il tentativo di un protagonista della generazione 2010,Rambo ZS,vincitore del GP Etruria a tre anni al Visarno,che,affidato ad un grande driver come Pietro Gubellini,cercherà il risultato eclatante,che possa reinserirlo nel circuito dei migliori cadetti d’Italia.Rappresenta l’autentica mina vagante della corsa.Molto difficilmente il vincitore del 73° GP Firenze sarà diverso da questi quattro cavalli menzionati,ma non escludiamo comunque che Real Mede SM, Royal Roc e Rockfeller Font possano ambire ad un piazzamento onorevole, mentre per Robinia, Rico, Roger Prav e Rodin Inn Ronco la strada sarà nettamente in salita. Il convegno di corse inizierà alle ore 14 e contemplerà buone corse di contorno,come il Premio Uxer LB, un invito per anziani,fornito di 13.000 euro sempre sui 1600 metri. A proposito di Uxer LB,è dal 1998 che il suo record di 1.13.2 stabilito alle Mulina con Alfredo Pollini,resiste. Forse è l’ora di abbassarlo.

Questa news è stata letta 699 volte dal 6 Febbraio 2014