Mar 10

Visarno: resoconto 68° GP Etruria-Memorial R. Di Stefano

ippodromo visarno - GP ETRURIANon troppo tempo addietro , nel marzo 2007, il napoletano Ideale Luis venne alle Mulina di Firenze con Enrico Bellei per vincere il Premio Dante in 1.14.8 con percorso esterno e tre mesi dopo,nel caldo giugno, conquistò l’Etruria al record della corsa,1.13.5,staccando di molte lunghezze Il Sogno Kyu e Ice Tea. Domenica 9 Marzo 2014 il pubblico gigliato del Visarno ha potuto assistere sui 1600 metri al meritato successo in 1.13.8 di un suo rampollo, Suricato Jet,in coppia con Gaetano Di Nardo, nel 68° GP Etruria-Memorial Raniero Di Stefano,Gruppo 2 , riservato ai 3 anni e fornito di un montepremi pari a 45.100 euro. Samara Jet in partenza assumeva in 13 secco il comando su Suricato Jet, Salsa Y Merengue,Socrate Laser e Satchmo AS, mentre Susanna OP e Selva Jet rompevano rabbiosamente, imitate da Spider Blessed,reduce da tre vittorie consecutive a Firenze. Andatura velocissima nel primo quarto di gara percorso in 28.1. Scoop Grif Italia,con Marco Smorgon, avanzava con audacia per corsie esterne,ma perdeva il trotto sulla piegata della Misericordia.Il secondo quarto era di tutto comodo in 32.8, 15.4 il km. Suricato Jet passava in testa con un parziale in 14.3 e con una chiusa finale in 28.3 s’imponeva autorevolmente sul positivo Socrate Laser,che precedeva la recorder generazionale Swan Wise AS,il deludente Satchmo As,favorito della corsa e la stanca Samara Jet.Nella calorosa festa napoletana della premiazione svettava l’ex campione mondiale di calcio Giancarlo Antognoni,che per conto della Sanfelice srl consegnava la coppa Etruria al proprietario Mariano Scafuto. La famiglia di Stefano a sua volta donava al proprietario, guidatore,allenatore ed artiere i simboli del 14° Memorial Raniero Di Stefano, indimenticato protagonista dell’ippica toscana e nazionale.Per il figlio di Ideale Luis e Zoy Ami, allenato da Raffaele Chiaro, sesta affermazione in carriera su 13 corse disputate.Bella vittoria di spunto del campione locale Pachà dei Greppi,che ha trafitto sul miglio del Premio Merlino OM (Euro 12.100),un invito per anziani, una progredita Ortensia Gual e Olympian Warning in 1.13.6. Il numeroso pubblico presente ha molto gradito le esibizioni dei giovani,ma preparati allievi della Scuola di Equitazione Corte degli Angeli,soprattutto quella concernente lo spettacolare salto ad ostacoli.Ora le domeniche sono terminnate,dato che il calendario pubblicato dal Ministero ha previsto per Firenze soltanto giornate di mercoledì e venerdì. Scelta da considerare quantomeno poco rispettosa delle esigenze e delle peculiarità degli appassionati ippici della Città del Giglio.

Questa news è stata letta 521 volte dal 10 Marzo 2014