Mar 22

San Rossore: un drone volante

Domenica 23 marzo, in occasione della giornata più importante per Pisa, le riprese delle corse e delle altre fasi della giornata verranno arricchite dalla presenza di due telecamere in più.
Si tratta di due micro camere, una delle quali sarà fissata sul casco di un fantino per "vivere" dalla sella la ripresa della corsa, mentre l'altra sarà montata su un drone, che in pratica è un piccolo elicottero.
Questo apparecchio, radiocomandato da un pilota, trasporterà la telecamera (azionata da un operatore di ripresa specializzato) sopra l'ippodromo, fino a un'altezza massima di 50 metri dal suolo. Il drone riprenderà le corse dall'alto ma anche le altre zone dell'ippodromo per dare una prospettiva nuova ai telespettatori e al pubblico che sarà presente a San Rossore.
E' la prima volta che questa attrezzatura viene usata in un ippodromo di galoppo in Italia e questo servizio è eseguito dallo sponsor tecnologico Tel–Mar.
Ecco tutte le INFORMAZIONI SUL DRONE che sarà usato : è un otto eliche con sistema di riprese indipendente stabilizzato a 3 assi con la trasmissione video digitale. Viene comandato da un pilota e un operatore. Per le riprese usiamo una Canon 5D.

Questi alucuni VIDEO realizzati con questa attrezzatura.

La regia televisiva sarà, come al solito, gestita dall'ALFEA CINEMATOGRAFICA.

Questa news è stata letta 419 volte dal 22 Marzo 2014