Apr 19

Capannelle: Pasquetta, tradizione e gran finale con la Tris

Ippodromo CapannellePasquetta ! La festa, la tradizione,la gita verso Capannelle che diventa meta, tempo permettendo, fin dalla mattina dei romani che si impadroniscono con gioia dell’ippodromo.
La occasione è la scampagnata fuori porta, tradizione tipica di un giorno come Pasquetta e che si ripeterà il 25 aprile e ancora il primo maggio. E’ cosi da sempre. La gita ma anche la scoperta dei cavalli, della loro splendida e seducente bellezza, delle corse e della loro incertezza, del pathos, della emozione che è unica e fortemente concentrata. L’ippodromo è pronto a vivere e a far vivere agli appassionati consueti e a coloro che lo scoprono magari per la prima volta una giornata diversa quale è solo quella di un pomeriggio alle corse. La tradizione vuole che a Pasquetta siano tanti gli handicap per dare in ogni corsa la massima incertezza, infatti le perizie sulle quali lavorare con fantasia e anche con competenza saranno cinque mentre la qualità, la tecnica è salvaguardata come si addice ad un ippodromo del rango di capannelle anche in una giornata particolare come questa da due buone condizionate. Per le grandi classiche ci sarà tempo, subito comunque perché già la prossima domenica sarà pomeriggio super con Elena, Parioli e Botticelli. Le due condizionate del pomeriggio vedranno in pista gli anziani, il palcoscenico tecnico è loro. Le femmine si misureranno sulla distanza dei 1900 metri alla ricerca di una qualificazione che le sospinga verso qualche appuntamento importante della primavera. Ecco Valvibrata che ha saputo primeggiare in listed, ecco Shirley’s Kitten che ha al suo attivo il piazzamento in pattern, ecco una altra listed winner come Dark Ray, una ottima cavalla come Agnetta, insomma un campo espressione di una qualità certa con anche Fata Romana, Scixerboa e Sweet Lollipop. Alle femmine faranno da controcanto e che canto i maschi sempre anziani. Per loro i metri saranno 1700 ma la occasione è ghiotta perché rivedremo in pista un cavallo di rango come Vedelago pattern winner che si rimette in cammino alla ricerca di nuovi importanti traguardi. Da solo da spessore e lustro alla corsa ma non mancano gli avversari: Candiani Street sarà un bel metro di paragone cosi come Super Test oppure Pepparone con Mamath e Grand Treasure. In tutto sette consuete corse con come detto cinque perizie e due condizionate, con cinque volte in azione la pista piccola e due quella all weather e con distanze che andranno dai 1200 ai 1900 metri. Che Pasquetta sarebbe senza la corsa tris? Eccola puntuale come quasi ogni giorno alle capannelle e anche splendida. Tutte femmine di tre anni sui 1500 metri e in 14. Incertezza sovrana e grande interesse quindi. Si dovrà scegliere in una scala che andrà dai 63,5 chili di Dimontina fino ai 50 di alcune avversarie come Carlotta Spirit. Ognuno saprà scegliere secondo il proprio diletto ma sappiate che in mezzo alle 14 ci sono anche Laguna Blu, Roverana, Orpen Natik, Yutuka, Gold Faire, Salviron, insomma non è facile venirne a capo. Buon divertimento e non dimenticate che inizia il grande mese di Capannelle: Parioli, Elena, Presidente della Repubblica e Derby in sequenza e con adeguato contorno prima del gran finale il due giugno, un altro pomeriggio che ormai è tradizione.

Questa news è stata letta 578 volte dal 19 Aprile 2014