Mag 31

Capannelle: ultima festa della stagione

ippodromo capannelleDI SCENA I PULEDRI DI DUE ANNI. PER LORO LE PRIMI PROVE DI AUTENTICA SELEZIONE. GRAN FINALE ANCHE CON GLI HANDICAP PRINCIPALI
Ecco i due anni. La scena in fondo è quasi tutta per loro. A Capannelle vanno in onda le prime due autentiche prove di selezione, le prime listed. Inizia sulla dirittura di Roma il cammino elitario della generazione 2012. Le prime tappe sono proprio le due corse di capannelle, il Giubilo e il Perrone. Poi la attenzione si sposterà a Milano e culminerà nel Primi Passi. Un percorso che ormai è collaudato con anche le altre listed e che a Roma riprenderà in settembre. E’ la vera dimensione ed essenza del turf, selezionare i migliori attraverso prove appropriate tanto a due anni come a tre e poi attraverso i confronti intergenerazionali. I due anni lo fanno nel ricordo di due personaggi che sono indimenticabili nella memoria di ogni autentico appassionato ippico. Alberto Giubilo nel cui nome scenderanno in pista i maschi è stato per diverse generazioni di ippici la voce, il punto di riferimento dell’ippica italiana, ha fatto innamorare delle corse e del cavallo tantissimi appassionati che magari lo sono ancora oggi. Ha saputo dipingere nel migliore dei modi il nostro mondo e tutto il suo meraviglioso fascino. Un Maestro per tutti soprattutto di passione cui teneva maggiormente. Sandro Perrone è stato ippico a tutto tondo, cavaliere e poi per tradizione di famiglia allevatore e naturalmente proprietario ed anche allenatore dei suoi cavalli. In non molte stagioni, purtroppo prematuramente interrotte, aveva saputo creare una formazione di assoluto livello internazionale il cui ricordo è vanto ancora adesso per il nostro turf. Nel suo nome saranno le femmine a scendere in pista. Con questa bella giornata capannelle da appuntamento agli appassionati di galoppo di fatto ad inizio settembre e a tutte le grandi prove autunnali dopo che nei mesi appena trascorsi la grande primavera ancora una volta ha consegnato il grande turf al nostro ippodromo. Le corse a capannelle continuano perché il mese di giugno e quello di luglio sarà contrassegnato, anche da alcuni grandi appuntamenti, dalle corse al trotto che sono adesso una realtà molto importante e che grazie alla nuova pista hanno potuto far continuare la grande tradizione del trotto a Roma. Un gran pomeriggio si è detto che oltre ai due anni logicamente da spazio ai maggiori di età. Lo fa con un HP di tradizione e di spessore che è anche una delle prime occasioni di confronto intergenerazionale. Sul doppio chilometro lo faranno nel ricordo di Tullio Mei il direttore storico di capannelle negli anni ruggenti del dopo guerra fino al grande rilancio del turf negli anni 70. Sulla più breve distanza possibile invece si misureranno i protagonisti, sempre in HP, del premio che ricorda due appassionati purissimi, allevatori e proprietari nonchè dirigenti della migliore tradizione del grande turf italiano, Aldo e Renato Ricchi. Gli Handicap principali saranno tre, il terzo, sul miglio è quello dedicato a Tor di Valle, il tempio del trotto la cui eredità adesso è proprio a Capannelle che curerà il rilancio del trotto a Roma. Sette corse in tutto, due listed, tre HP ed ancora altri due handicap. Tre volte in azione la pista dritta, tre quella grande e una la all weather. Distanze che andranno dai mille ai 2000, tutti gli ingredienti per un altro grande pomeriggio di corse alle Capannelle. In particolare nel premio Alberto Giubilo saranno in quattro ma sono anche i migliori in circolazione, difficile trovare spazio per altri dopo le prime prove disputate : Giacas, Ginwar, Sopran Sanson e Terre Brune i protagonisti. Saranno di più nel Perrone e anche in questo caso la selezione è massima perché sarà nelle gabbie la cavalla che al momento ha lasciato la migliore impressione ovvero Fontanelice che sarà opposta Anchise, Applecream, Miss Campidano, Scialla, Skywalk Emma e Violetta Fong. Stupendo il Ricchi una volata in apnea con ben 16 protagonisti mentre nel Mei saranno in 13 e nel Tor di Valle in nove. Spettacolo garantito ( in tutto media partenti di oltre nove per corsa) sulla breve dai vari Le Vie Infinite, Chiara Wells,, Axa Reim, Mister Vellucci, Alagos, Amen Angel, Tyranitar, Jolly of Naytiri, Simery Creek mentre sul doppio km ecco Mazzore, The Lion Fish, Garinei, Christian Love, Freetrack, Ottaviano Augusto, Gancio Cielo, Shirley’s Kitten. Infine nel Tor Di Valle sul miglio buon campo incerto grazie a Ransom Hope, Scixerboa, Rimbaud, Super Test, Electric Poppy, Mamath, Carolwood Drive. Davvero una giornata speciale per chiudere degnamente la stagione. Naturalmente anche con le corse tris. Si perché saranno ben due dopo essere state una costante per Capannelle lungo tutta la stagione. Il Ricchi sarà anche quartè e quintè e chiuderà la giornata mentre il Mei sarà la seconda tris del pomeriggio.

Questa news è stata letta 432 volte dal 31 Mag 2014