Giu 6

Merano: il ritorno di Alpha Two

Ippodromo MeranoLunedì 9 giugno – Sesta giornata stagione 2014 Apertura ore 12.00 – Prima corsa ore 14.30
Sette corse, tre delle quali con i nomi d’élite rispettivamente dello steeple e dei siepisti di tre e di quattro anni, attori in cerca del lasciapassare in vista dei gran premi del 29 giugno.
Il piatto è ricco lunedì di Pentecoste all’ippodromo di Merano. Il più atteso è Alpha Two, alla ricomparsa dopo l’esaltante cavalcata vincente del Gran Premio Merano Forst 2013.
In omaggio ai 140 anni della razza Haflinger, anniversario che si celebra nel weekend a Merano, il pomeriggio si aprirà alle 14.30 con due corse di cavalli avelignesi alle quali seguiranno le sette prove del convegno (quattro in ostacoli e tre in piano per Gr e amazzoni).
Come sempre, l’ippodromo apre alle ore 12 con la possibilità di pranzare. Al parco giochi in funzione la giostra e alcuni nuovi intrattenimenti, ma anche le sfere d’acqua “water ball” e il “bungee trampolino”, mentre alle ore 14 arriva il pony tanto amato dai bambini per piccole passeggiate in sella. Ingresso euro 3 (euro 2 i ridotti – possessori di carte turistiche e pensionati; entrata gratis per i minorenni).

Premio Val Passiria. Sul percorso in steeple da 3.900 metri (e dunque con lo spettacolo di fence e oxer grande) si misura lo stato di forma di chi nel mirino ha messo il Grande Steeple Chase d’Europa. Torna a farsi abbracciare da Maia il vincitore dell’ultimo Gran Premio Merano Forst, Alpha Two, il portacolori della Staj Evi dal passaporto ceko ma dal sangue italiano (proprietà Bottura) che vanta un curriculum da imperatore. In sella avrà il fido Vana Jr, mentre papà Josef oltre all’Alpha propone Kai, inedito in Italia e dai trascorsi fra Cechia e Francia difficili da decifrare.
Favero funge da primario baluardo all’assalto schierando tre pedine. Il qualitativo Libitum (scuderia Vama del bolzanino Renzo Dolzan) dopo il cauto rientro di tre settimane fa è atteso alla prova del nove, a Romano il compito di gestirlo. Del fucsia di Favero sono vestiti invece Merguib, che con Bartos cercherà di proseguire l’ascesa, e la new entry Opaleo, pescato in Francia. Si rivede inoltre un altro soggetto di indubbia qualità, Fafintadenient, alle spalle una carriera frenata dagli infortuni ma con picchi da campione. Training firmato Contu, jockey Maceli.

Le altre corse principali. I quattro anni che ambiscono al Criterium se la vedono nel Premio Scena. Kitano vincente al debutto e il sempre positivo Arcisate (accompagnati da Missed Approach) fanno pendere il pronostico verso casa Favero. La sfida sarà molto meranese perché all’opposizione del trainer di Sinigo ci saranno Albina (colori di Christian Ghiotti) e Luis Biso (scuderia Allegria) che nelle corde potrebbero nascondere i motivi per interferire. Completa il campo l’outsider Pure Rock.
Fra i tre anni del Reckless William riecco Fantastico Daniele, il pupillo di Marcialis - riaffidato a Pollioni - autore di un assolo all’esordio sui salti. Gloria di un giorno o prospetto di fuoriclasse? Proveranno a rispondere principalmente Moqorro (trio Romano-Favero-Magog in ottimo spolvero), sfortunato nella caduta la volta scorsa, Pastoral Causeway (Favero) chiamato al riscatto, e Sopran Slaker (Saggiomo) sorprendente e vittorioso al debutto in siepi due settimane fa.

Questa news è stata letta 336 volte dal 6 Giugno 2014