Lug 12

Cesena: resoconto delle corse di venerdì 11 luglio

Ippodromo CesenaLa suite dei vincitori è stata aperta da Superbo Op, netto favorito all’antepost e leader indisturbato sino sul palo dove, in 1.17.5 e per la regia di Raffaello Ruffato, ha lasciato ad un paio di lunghezze l’alternativa Soniaz e il diligente Serizzo Gv poi, alla seconda, altra plebiscitaria scelta del betting a segno: Rombo di Tuono, battistrada sull’accondiscendente Rasia degli Ulivi e facile vincitore in 1.15.1 su Rublo Dei Greppi e su Rogito di Azzurra con Antonio Esposito deciso interprete. Ancora un successo campano alla terza corsa, canta Napoli con San Pio Gm e Vincenzo Luongo che dopo aver respinto il favorito Sagunto, hanno facilmente disposto della compagnia precedendo in 1.16.0 Smeralda Op e Sigla di Azzurra. Alla quarta, Premio Trotting Club Riccardo Grassi, ritorno nell’agone dei gentleman e pronostico rispettato con fatica da Roger Jet e Filippo Monti, preminenti di misura su Rinaldo Mp e Rika, agguerriti competitor ben guidati da Michele Canali e Marco Lasi.
Alle 22.30 l’appuntamento con la Tris – Premio Algida -, sedici i cavalli al via sulla selettiva distanza del doppio chilometro e pronostico diviso tra Only One Glory e One Love, ospiti toscani dall’evidente feeling con schema e distanza e all’atto pratico movimentatori della contesa, con Only One Glory vincitore in 1.14.7 e One Love terzo dietro ad un altro soggetto molto atteso, quel Lotar Bi che sta risalendo la china e che dopo la vittoria dello scorso sabato ha ribadito forma a freccia in su. Quote invero assai popolari: 38 euro per la tris, un quarté poco sopra i duecento e la quinté a superare i 2600 grazie all’inserimento di Pulcinella Jet e Pol De Leon Allez.
Nel segno della velocità la sesta corsa, Premio Carte d’Or, miglio per quattro anni orfano di Raggio di Luce che ha registrato la vittoria dopo percorso all’avanguardia del miler Redford Trgf, ben sostenuto da Andrea Buzzitta. L’allievo di Fausto Barelli ha vinto in 1.14.2 dopo un giro in souplesse ed uno scatto degno del miglior dragster nelle fasi focali della contesa, davanti a Rebus Degli Dei e Rallo. Alla settima beffa per Giorgio Cassani e per il suo encomiabile Oregon Mik, battuti di una testa dall’ex compagno di training Osio, da qualche tempo in attività presso Diego Dallolio e vittorioso in 1.15.8, con Paciugo al terzo posto ed in chiusura, riscatto per un sin qui sfortunato Giorgio D’Alessandro il quale ha conseguito un significativo primo piano in sulki a Preziosa Caf che in 1.14.8 ha battuto Pepe D’Acqua e Olifante Jet.
Hanno destato stupore nel parterre i “Mattacchioni Volanti”, ed è sempre applauditissima Silvia Elena Resta, la star del Teatro Equestre protagonista dei venerdì di WE LOVE CIRCUS che ha presentato alcuni flash della sua performance “Italian Style”.

Al Ristorante Trio per la rassegna “Cuochi in Pista”, ottima presentazione del menu curato da Silver Succi, chef del Ristorante “Quartopiano” di Rimini. Venerdì prossimo sarà ospite Carlo Alberto Borsarini del Ristorante “La Lumira” di Castelfranco Emilia (Modena).

Questa news è stata letta 573 volte dal 12 Luglio 2014