Lug 25

Merano: partenza col turbo

Ippodromo MeranoDopo la pausa, la stagione dell’ippodromo di Merano riparte con un intenso pomeriggio completamente dedicato alle corse in piano e il ritorno a Maia dei fantini professionisti della specialità, fra i quali Dario Vargiu e Luca Maniezzi, Ivan Rossi e Federico Bossa. Sono ben 67 i partenti annunciati, con una punta di 16 pretendenti nel Premio Cortaccia per 3 anni. Che tuttavia non è la prova più dotata, titolo che con 13.200 euro di montepremi si spartiscono il Premio Lana (debuttanti di 2 anni), il Pordoi e il Vipiteno (3 anni e oltre, rispettivamente sul miglio e sui 2.200). Tris straordinaria in Gr e amazzoni con 15 partenti. Il tempo all’insegna della variabilità – possibili rovesci sia sabato sia domenica – è pronto a stravolgere i pronostici.

La prima delle sette corse è in programma alle ore 15.40; i cancelli saranno aperti già dalle 12. Al parco giochi in funzione la giostra, nel pomeriggio arriva anche il pony per piccole passeggiate in sella. Ingresso euro 3 (euro 2 i ridotti – possessori di carte turistiche e pensionati; entrata gratis per i minorenni).

L’ombra della giubba Dioscuri targata Botti si staglia sulle tre prove principali con altrettanti candidati al successo affidati a Vargiu. Il qualitativo Candiani Street è il cavallo da battere sui 1.600 del Pordoi, ci proveranno il Colpevole (premiata ditta Tutti-Gasparini) e Free Winner. Curiosità per il ritorno in piano di Passer Fritz, l’allievo di casa Allegria, dopo l’infruttuoso tentativo sugli ostacoli. Ci sta pure Coup de Talon ma deve vedersela col rientro. Nel Vipiteno (2.200) la carta Botti è il solido Russianduke che tuttavia non avrà vita facile trovando sulla sua strada l’ospite Victroy Song (colori Fekonja, training Figge) e Be My Whisper già positivo a Maia (secondo de Bolzano 2013), ma pure Roncalli di Klaudia Freitag. Tra i puledri all’esordio (Premio Lana sul chilometro e mezzo) i colori Dioscuri vestono l’unico maschio della compagnia, Balami Fan: gli avversari più pericolosi sembrano Marabea (allieva di Rohne) e Grey Rules, ma si tratta pur sempre di debuttanti.
Buon divertimento agli scommettitori, infine, per decifrare i rebus del Premio Lago di Dobbiaco, tris straordinaria per Gr e amazzoni con 15 partenti (la pioggia darebbe a Paso Escabroso prima chance, Il Banchiere e Mauriac forniscono garanzie, attenzione a Rasalgethi, Ca Pesaro e Mercuriano) e del Cortaccia (si parla bene di Alexanor, fra i rivali più accreditati Fly Bird e Spagnoletta). Ma belle ed equilibrate sono pure l’altra Gr (Premio Lago di Caldaro, rivincita Marchi-Right From Wrong) e, in chiusura, il San Cassiano (Glasser in pole position, soprattutto in caso di acqua).

Luglio e agosto: il calendario di corse
Fra luglio e agosto si concentra il tradizionale meeting meranese del piano, ma diversi saranno anche gli spunti per i saltatori. Ecco le giornate in programma.

LUGLIO: domenica 27.
AGOSTO: domenica 3, domenica 10, venerdì 15, domenica 17, domenica 24, domenica 31.

Si parte dunque domenica 27 luglio con un pomeriggio completamente dedicato al piano con cinque prove per fantini professionisti e due per Gr e amazzoni. Domenica 3 agosto tre corse in ostacoli con la prima prova del Campionato Corse Cross Country e quattro piane per fruste "pro". Domenica 10 agosto giornata più standard per Maia, con quattro corse per saltatori e tre piane per Gr e amazzoni, poi il clou del meeting del piano come da tradizione il giorno di Ferragosto, venerdì 15, culminante con il Premio EBF Terme di Merano (listed, 41.800 euro) e il Premio delle Alpi (handicap principale) unite ad altre quattro piane e due prove in ostacoli, fra cui il prestigioso Corona Ferrea per debuttanti. Meeting del piano che si conclude due giorni dopo, domenica 17 che sarà anche il pomeriggio, sugli ostacoli, dello steeple intitolato a Creme Angliase (listed) in cui cominceranno a sfilare alcuni pretendenti al Gran Premio Merano Forst. Il programma continuerà domenica 24 agosto mentre una settima dopo, 31 agosto, via alla suite dei "grandi classici" della riunione ostacolistica con il Premio Richard, gruppo 3 per novelli steepler.

Questa news è stata letta 577 volte dal 25 Luglio 2014