Ago 25

Merano: St Petersbourg alla Carica e Final Adventure bis

Ippodromo MeranoDomenica 24 agosto – Sesta giornata - Il dieci anni della Faina-Haris mette in riga gli avversari del cross, fra i giovani saltatori conferma dello slovacco della Lokotrans. Erano due i motivi portanti del pomeriggio che Maia ha vissuto nella cornice di un cielo finalmente sereno e di un pubblico ancora una volta accorso in buon numero: primo il cross per pretendenti al Nazioni-Crystal Cup, secondo i tre anni dalle grandi ambizioni a confronto nel Fiorio. Risultato: allori per St Petersbourg e Final Adventure, con bilancia che pende a Est.
Nel cross St Petersbourg ha confermato che la sua rinascita è non è stato un fuoco di paglia. Dopo due anni di stop e il rientro lo scorso inverno, s’è gradatamente riaccostato alle categorie che lo competono (ovvero quelle nobili) e nel premio Carica di Isbunschenskiy ha messo il suo sigillo prenotando il ruolo di favorito del Premio della Nazioni-Crystal Cup del 27 settembre, il Gp del cross. Dall’alto dei suoi dieci anni ha dominato da un capo all’altro, dosato con sagacia da quella vecchia volpe di Dirk Fuhrmann che ha respinto fin sul palo gli assalti di Merguib, ottimo comunque il suo debutto. Terzo, ma più discosto, Ara Gold, poi Arman e Valsugana. Arrivederci al Nazioni, con due chilometri in più di strada da fare e l’attesa presenza di altri stranieri nell’ambito del circuito internazionale della Crystal Cup.
Fra i tre anni del Fiorio, rivolto ai giovani saltatori che ambiscono a un futuro da star, lo slovacco Finest Adventure del team Lokotrans dei Cagan ha confermato la leadership palesata nel Premio dei Giovani a giugno. Questa volta ha dovuto piegare la resistenza di Baelor il Bardo, tenace con Fuhrmann in sella (in sostituzione di Romano uscito acciaccato dalla caduta nella corsa precedente) ma non abbastanza. Sulle siepi del Foto Press un altro vecchio combattente, Romis, ha rispolverato gli artigli con corsa d’avanguardia ottimamente giostrata dal giovane Davide Satalia conclusa davanti a tutti. Sullo steeple intitolato a Guidsun e alla memoria di Francesco Scaglione altro successo straniero, a firma del ceko Alcydon Fan dell’equipe Vana Jr-Sr.
In piano, vittorie della meranese Ilenia Nero su Alfono (Premio Europa), di Elisa Foga con Bakelor (Premio Tesimo) e di Riccardo Belluco in sella a Il Banchiere (Premio Castel Coira).
Tutti i risultati su http://www.hippoweb.it/hid/ippodromi/RSME24082014.html
Prossima giornata di corse domenica 31 agosto: comincia la suite dei grandi appuntamenti sugli ostacoli con il Premio Piero e Franco Richard.

Questa news è stata letta 447 volte dal 25 Agosto 2014