Set 3

Cesena: resoconto delle corse di martedì 2 settembre

arrivo quinta cesenaSerata con protagonisti gli entusiasti gentleman che hanno dato vita ad una affollata kermesse interamente riservata alla loro grande passione intrisa d’agonismo e sportività.
Numerosi i motivi d’interesse che hanno acceso il martedì cesenate, dalla Tris per quattro anni, Premio Lemondrops, ad un handicap dal ricco premio e, tra una e l’altra, prove dal nutrito campo partenti contrassegnate da equilibrio tattico e dalla presenza di soggetti dalla spiccata caratura tecnica.
Hanno aperto le danze i tre anni e Carlo Hudorovich con scaltrezza e sagacia ha intuito le difficoltà del binomio favorito, Marco Catsaldo/Sofort Rl, proiettando in avanti il suo Sidney Bi per staccare in 1.15.6 davanti a Sunset Gar, seconda dopo percorso esterno sullo sfortunato Sofort, frenato da un incidente ciclistico (sulki con ruota bucata e cerchio rotto). Poi viaggio a nord-est per la coppa al primo classificato con Ramira Cof a Roberto Michelotto vincitori con ampio margine su Roggia Rl e Rania Rob, interpretati rispettivamente dai locali Marco Lasi e Michela Rossi il tutto in 1.15.6.
La serata è proseguita all’insegna dell’incertezza e della combattività con i tre anni impegnati sui due giri di pista, per la vittoria alla maniera forte di Smith dei Greppi e Nicola Del Rosso, venuti a battere nei pressi del palo She’s A Woman e Sogno Palma, primi e secondi alla corda sino a cento metri dall’epilogo, poi Alessandro Manfredi sugli scudi per portare l’alloro a Milano grazie al declassato Nerone D’Asolo, battistrada dopo breve scaramuccia con Liuk e vincitore sullo stesso mentre Marajà ha completato il podio dopo aver perso molti metri in partenza causa traffico e rotture altrui.

Quinta corsa e tempo di Tris, con Renegade Ok labile battistrada nonstante l’accorta regia di Marco Castaldo, il tutto a vantaggio di Matteo Zaccherini e di Richard Zs, che dopo aver pedinato i leader hanno salvato lo scalpo dal forcing finale dei favoriti Roby Alca e Filippo Monti con Renilkam e Chianese terzi sugli spreconi Ryana Halla Dvs e Roberto Barsi, mentre l’outsider Runara, ben diretta da Marco Lasi, ha chiuso al quinto posto. Quote di stampo popolare, con la tris poco sotto i 150 euro e la quartè a 381, nessun vincitore della quintè e riporto a mercoledì. Arrivo a fruste alzate alla sesta corsa, miglio per anziani che Mauro Biasuzzi e Naxos Bi hanno strenuamente difeso dal forcing finale di Le Roi Du Kars e Simioli vincendo in 1.14.6 mentre al terzo posto è giunto l’ottimo Osiride Ron, con Michela Rossi in tolda di comando. La maratona deputata a clou del martedì, Premio Camac Industria Moda, ha perso Melody Dechiari già in mattinata riducendo a sedici il numero degli effettivi in pista, con tre giri di pista corsi al’arma bianca per la meritata vittoria di Prison Mack e Antonio Simioli, tonico il primo, driver di sostanza il secondo, con la encomiabile Leticia Bi al secondo posto nonostante qualche intralcio lungo il percorso abbia contrariato il bravo Barsi ed al terzo l’estremo penalizzato New Photo Guy, visto in grande progresso e sostenuto con forza da Matteo Zaccherini nel suo difficile inseguimento ed in chiusura, ancora lo Zac a segno con Masurin Jet stacanovista dell’estate 2014 e favorito della contesa, che salvato ha lo scalpo dal finish in open stretch di Palau con l’iniziale battistrada Piromane Lod ancora terzo.

Martedì sera si è svolta la Finalissima del concorso di bellezza Lady Trotto 2014, che ha eletto la sua reginetta. Lo scettro passa così da Raluca Trif (Lady Trotto 2013) a Lucia Grosso.
Di seguito le vincitrici dei vari titoli abbinati alla Finalissima:

Lucia Grosso Lady Trotto
Alessandra Kytsenko Lady Teleromagna
Sofia Ercolani Lady Carlino
Valentina Siroli Lady Glamour Ice
Monica Bucos Lady Romagnola Profumi
Eleonora Sopini Lady Indiana Park

Ricordiamo che la serata è stata condotta da Luciano Poggi e da Elisa Gardini, ed è stata trasmessa da Teleromagna.
L’organizzazione di tutta la manifestazione spetta ad Adele Dominici e a Carmelo Tornatore, mentre alla “Finalissima” ha contribuito Rossella Crescioli.
Il concorso è realizzato in collaborazione con “il Resto del Carlino” e “Teleromagna” e grazie al supporto di: Romagnola Profumi, Glamour Ice, L’Angolo dell’Occhiale, Guia Casadio, Sensazioni Parrucchieri, Pellicceria Cristina e Indiana Park.

Questa news è stata letta 283 volte dal 3 Settembre 2014