Set 18

Merano: Horses & Wine

Ippodromo MeranoWine Festival - Degustazioni di vini, prodotti di alta gastronomia e ristorazione.
Un binomio decisamente nuovo si affaccia sul parterre dell’ippodromo di Merano. Quest’anno i mondi dell’ippica e quelli del vino saranno a stretto contatto. L’idea di Helmuth Köcher – portare nel cuore della stagione ippica meranese l’anteprima del Merano WineFestival – è stata subito accettata con entusiasmo dalla società di gestione Merano Galoppo. Un’occasione di presentare alla città e al grande pubblico del Gran Premio Merano Forst i contenuti della prossima edizione del WineFestival – la numero 23 – e offrire in degustazione un assaggio dei migliori vini selezionati. Il 27 e il 28 settembre, nel pieno delle iniziative allestite da Merano Galoppo, lo staff della Gourmet’s International, in collaborazione con il ristorante Oberwirt di Lana, curerà a partire dalle ore 11.00 – in concomitanza con l’apertura dei cancelli - un fitto programma di degustazioni ed assaggi che durerà tutta la giornata di corse ad esclusivo beneficio del pubblico che invaderà la struttura ippica di Maia Bassa.

Si tratta di una vera anteprima, curata nei minimi dettagli, per offrire agli spettatori del Gran Premio Merano Forst l’essenza del Merano WineFestival, fatta di gusto, eleganza, qualità. Il programma, distribuito sulle giornate di sabato e di domenica, comprenderà assaggi sia di vini sia di prodotti dell’alta gastronomia forniti da 50 produttori. Un tappeto rosso e una decorazione in stoffa rossa per l’area food&wine fungerà da fil rouge. Alla base della tribuna grande saranno disposti dei gazebo che ospiteranno aziende vitivinicole e aziende di gastronomia, mentre alla base della tribuna d’onore potranno essere degustati champagne e caviale. Altre locations curate dalla Gourmet’s International saranno l’area fra le due tribune (zona ex picchetti) e il bar dove si troveranno in degustazione altre chicche del food&wine. In corrispondenza dell’ingresso dal parcheggio sarà allestita una tensostruttura ottagonale di 350 mq al cui interno sarà ospitato il ristorante vip, affidato alla mano esperta di un grande chef e all’esterno saranno predisposti circa 100 tavoli. Il visitatore potrà acquistare dei cachet-degustazione e ritirare su cauzione il proprio calice unitamente al blocchetto per registrare i suoi appunti nel corso degli assaggi.

Si tratta per la città di Merano di un binomio veramente azzeccato perché si tratta di unire, in due giornate, due veri e propri highlights che rappresentano nel mondo dell’offerta turistica altrettanti motivi di interesse e prestigio. Poter unire nello stesso spazio un concentrato così forte di emozioni è veramente una delle novità più significative che Merano ha saputo offrire in questo periodo. La necessità di unire gli sforzi per fornire un evento unico e con un potenziale comunicativo davvero notevole è il segno che la città è pronta ad investire sempre di più nell’offerta sia per il turismo sia per la cittadinanza. Il Merano WineFestival – fondato e guidato da Helmuth Köcher – ha accettato la sfida con entusiasmo perché la convinzione è quella di sviluppare sempre di più le sinergie tra i principali attori dell’economia turistica cittadina nell’ottica di un potenziamento dell’intera offerta turistica e di intrattenimento. La collaborazione tra Merano WineFestival e Merano Galoppo si è dimostrata vincente, una via che va senza dubbio proseguita.

L’anteprima del Merano WineFestival nelle giornate clou della stagione ippica meranese consente di informare su quelle che saranno le grandi novità di quest’anno. Oltre all’abituale kermesse al Kurhaus – quest’anno le giornate saranno dal 7 al 10 novembre – fatta di grandi aziende vinicole e di alta gastronomia, alcuni appuntamenti di grande interesse scandiranno la manifestazione. Il 7 novembre sarà dedicato a “Vino quo vadis”, un convegno sul tema del turismo enogastronomico e sui marchi a tutela dei prodotti al quale prenderanno parte grandi nomi, tra i quali Bruno Vespa ed Oscar Farinetti. Poi “Cult2014”, i 40 più prestigiosi produttori di vino italiani riuniti in un solo evento, a beneficio di tutti coloro che desiderano avere un’esperienza unica e irripetibile nel mondo dei grandi vini italiani. Horses&Wine è quindi un binomio che assume un grande significato per la città di Merano.

GASTRONOMIA TIPICA. Tornando al weekend del Gran Premio Merano Forst, nella zona del tondino l’offerta dello staff del bar Colla, che per tutta la stagione ha servito l’ippodromo, sarà incentrata in particolare sulla cucina tipica del territorio: un omaggio alle tradizioni altoatesine, per tutti gli ospiti dell’evento e in particolare per gli ospiti che, provenendo da altre regioni, vorranno immergersi nei sapori tipici sudtirolesi.

Questa news è stata letta 378 volte dal 18 Settembre 2014