Set 14

Mediterraneo: resoconto corse sabato 13 settembre

siracusa 1E' un arrivo sofferto ed entusiasmante, quello regalato dai giovanissimi nel Premio Karamazov, centrale del convegno in scena oggi al Mediterraneo. A rubare la scena, soprattutto, Stranissima e Lake Dancer, protagonisti di una lotta all’ ultimo respiro. La “ Lake “ di Massimo Sardelli, con Antonio Cannella in regia domina la gara fino a 300 metri dal traguardo, allorché la piccola di Claudio Impelluso ingrana una marcia in più e sferra decisa l' attacco. E' testa a testa vibrante tra lo stesso Cannella, dall’interno e il collega Antonio Fusco, minaccioso al largo. I due arrivano si staccano in lotta e arrivano incollati al palo. Intervengono i giudici di gara per decretare la vittoria di Stranissima che cancella dal suo curriculum la qualifica di maiden. Conquista un bel terzo posto Mister Django, condotto da Giuseppe Ercegovic nella sua prima uscita siracusana. Ma è arrivo al fotofinish anche nel sottoclou’ del palinsesto. Si presentano in linea sul palo Le Moline e Comet Grey. E’ davvero difficile separare i due. Si affida il verdetto ancora una volta alla fotografia, che consegna il Premio Endo al baio schierato da Vincenzo Caruso. E’ posto d’onore per il grigio Comet Grey e rimane solo la terza piazza per la buona Super Sasha.
Chiude in doppietta la giornata il fantino Giuseppe Cannarella, a segno nelle prime due prove del convegno con i favoriti Bring you Joy e Insciaveghen. L' appuntamento al mediterraneo e' rimandato a sabato 20, con un nuovo convegno di galoppo impreziosito dall’evento “Western and Country Party”.

Questa news è stata letta 313 volte dal 14 Settembre 2014