Nov 1

Capennelle: secondo appuntamento d'autunno con il galop

Ippodromo CapannelleL'ippodromo Capannelle ospiterà domani, domenica 2 novembre, l'altro convegno clou della riunione autunnale di galoppo, ricco di tanti motivi tecnici e di ben 86 partenti (una media di 12 per corsa) nel totale della giornata (inizio ore 14.30).

L'ippodromo Capannelle ospiterà domani, domenica 2 novembre, l'altro convegno clou della riunione autunnale di galoppo, ricco di tanti motivi tecnici e di ben 86 partenti (una media di 12 per corsa) nel totale della giornata (inizio ore 14.30).

Undici al via alle 16.00 nel Premio Roma GBI Racing (gruppo 1, 209.000 euro, m. 2000 p.g.) per cavalli di 3 anni e oltre, con due ospiti tedeschi a sfidare i nostri, come in altre occasioni “rinforzati” da Awake My Soul (proprietario Scuderia Zaro - allenatore Gianluca Bietolini), adesso trasferito definitivamente in Italia dopo carriera inglese. Dalla Germania arrivano il già noto Oil of England (Rennstall - Werner Glanz), terzo a Roma nel Derby 2013 e ancora terzo a Milano nel recente “Federico Tesio”, e soprattutto Dartagnan d'Azur (Stall Donna - Werner Hefter), che corre abitualmente in Francia dove ha appena ottenuto la vittoria più importante in carriera, a Lione nel Prix Andre Baboin, e affidato a Mickael Barzalona.

Lo schieramento italiano conta su Priore Philip (Scuderia Ste.Ma. - Stefano Botti), che per la prima volta correrà sul doppio chilometro dopo i successi nelle principale corse sul miglio, “Vittadini” e “Di Capua”, Duca di Mantova (Scuderia Incolinx - Raffaele Biondi), secondo nel “Jockey Club”, Refuse To Bobbin (Scuderia Chimax – Attilio Giorgi), in primavera inatteso vincitore del Premio Presidente della Repubblica GBI Racing. Addirittura un terzetto per l'Allevamento La Nuova Sbarra: Dark Sea, Occhio della Mente e Lodovico Il Moro, allenati i primi due da Endo Botti e l'altro da Luigi Riccardi.
Completano il campo gli altri 3 anni Cleo Fan (Dioscuri - Stefano Botti) e Slowpoke (Riccardi Racing - Luigi Riccardi).
Due ospiti esteri anche nel Premio Ribot (gruppo 2, 104.500 euro, m. 1600 p.g.): la tedesca Love Happens (Gestut Ittlingen - Ferdinand Leve), recente seconda nel “Cumani” a Milano, e Dancing Sands (Godolphin - Henri Pantall), che per il team dello sceicco Maktoum è reduce da un terzo posto in Turchia e una vittoria in Germania. Qui i nostri si affideranno soprattutto a Verdetto Finale (Scuderia Incolinx - Raffaele Biondi), secondo di Priore Philip nel “Di Capua”.

Questa news è stata letta 412 volte dal 1 Novembre 2014