Nov 14

Spettacolo alle Capannelle

Ippodromo CapannelleTANTI PARTENTI, DUE HP EMOZIONANTI PER I DUE ANNI E PER I FLYER CHE SONO ANCHE TRIS STRAORDINARIE

Ecco ancora una domenica da vivere, quella che idealmente chiude il mese magico dell’autunno romano. Alle capannelle nelle tre settimane che ci hanno preceduto abbiamo vissuto le giornate del Lidia Tesio Longines, del Roma GBI e dell’Aloisi con tutto ciò che altro e molto importante ha saputo fare da contorno. Sono le grandi giornate che conferiscono ad un Turf il segno distintivo e questo è sempre stato l’obiettivo e il traguardo che Capannelle si è sempre posta. Il passo di chiusura lo affidiamo a due momenti di tradizione: Il Capannelle che è una sorta di rivincita in HP dell’Aloisi che ha vissuto dell’exploit fantastico di Farmah che dopo la prova è stata valutata dal Racing Post addirittura 115 di rating e poi il Sette Colli che è anche il primo grande handicap romano riservato ai due anni, una corsa dalla quale sono passati, ogni tanto, anche cavalli che hanno fatto molto ma molto bene. Abbiamo parlato di chiusura in senso strettamente tecnico del mese magico ma le corse ci saranno anche la prossima domenica con un buon programma ma senza pattern oppure listed. Dopo di che appuntamento con le domeniche all’inizio di marzo per iniziare a vivere la straordinaria primavera che ci auguriamo sia ancora di più di questo autunno meta di ospiti esteri. Il testimone adesso è già di fatto passato al Trotto che ha appena vissuto la sua prima grande giornata e che, sempre a Capannelle come tutti ormai ben sanno, ci regalerà un dicembre molto importante. Cosa ci aspetta allora in questa domenica ? Come detto il Sette Colli, handicap principale solo per cavalli di due anni sulla distanza del miglio e il Capannelle in pista dritta, altro handicap principale sui 1200 metri. Da non perdere anche la condizionata sul miglio questa volta in pista all weather e soprattutto due belle maiden, una per le femmine sui 1700 e un’altra per tutti sui 1800. Tre volte in uso la pista grande, una quella dritta e tre la preziosa all weather con distanze che andranno dai 1200 ai 1800 metri e con tre volte i due anni in azione. Soprattutto la giornata sarà altamente spettacolare grazie al numero ottimo di partenti, praticamente 11 per ogni corsa, il primo vero ingrediente magico per fare di un pomeriggio alle corse un momento affascinante. Il premio Capannelle sarà qualcosa di incredibile, in primo luogo per il numero elevato di protagonisti, ben 18, che garantiscono in 1200 metri da vivere in apnea e che promettono totale coinvolgimento, in secondo luogo perché la scala dei pesi è cosi ben congeniata che è impossibile individuare il vincitore tra i tanti protagonisti come Jyoty, Alatan Blaze, Mister Vellucci, Guiness Will, San Medaglia d’Oro, In The History, Samysilver e tutti gli altri nelle gabbie. Lo stesso si può dire del Sette Colli che ha raccolto un ricco numero di due anni, saranno in 13, alla ricerca della affermazione di prestigio. C’è da divertirsi e da sbizzarrirsi nello scegliere tra i vari Fico Puro, More Than Magic, Kocna, Anchise, Nik Sadow, Coda Liscia, Blue Kilkenny, Giufeum tanto per nominarne alcuni tra i tanti che rendono anche questo HP altamente spettacolare. Tutta la giornata è davvero un susseguirsi di corse spettacolari con anche i gentlemen e le amazzoni impegnati in buon numero e naturalmente i due HP sono anche tris straordinaria. Ancora una volta buon divertimento con le corse di Capannelle.

Questa news è stata letta 1548 volte dal 14 Novembre 2014