Feb 27

Capannelle Galoppo: corse di domenica 1° Marzo 2015

Roma Capannelle Galoppo Premio Cetorelli 2013Inizia alle Capannelle la grande primavera al galoppo. Oltre tre mesi ricchi di traguardi che sono nella storia del turf italiano. Ogni domenica una festa per gli appassionati e c’e’ anche la Tris. Si riparte. Il miglior segnale da un Turf, da una ippica che vuole ancora essere degna del suo ruolo che è anche e soprattutto di Cultura. Capannelle e il suo ippodromo sono al centro del progetto culturale ippico da sempre, da ben più di un secolo. Sulla pista severa e selettiva della via Appia da quando il mondo del galoppo è diventato una realtà, alla fine dell’ottocento, si sono esaltati i più grandi campioni che hanno fatto la Storia del nostro turf e di quello mondiale. Qui si disputa il derby, il sogno di chiunque si avvicini con passione all’ippica, qui si disputano le altre due classiche per eccellenza, Elena e Parioli, qui si mettono a confronto i tre anni con gli anziani in alcune delle massime prove del nostro calendario. Il magnifico rito si sta per rinnovare ancora una volta. La prima domenica di marzo segna l’inizio reale della primavera ippica, una stagione che vedrà il pingpong tra Roma e Milano protrarsi sino all’inizio di luglio. In questi quattro mesi il Turf italiano si giocherà molto del suo avvenire e se supereremo la prova sarà proprio grazie a ciò che riusciremo a vivere anche sul tracciato di Capannelle in questi mesi. Dal primo marzo all’inizio di giugno Roma sarà cuore dell’ippica italiana. Ogni domenica dovrà essere quanto più possibile una festa e un momento di selezione. Le domeniche e le altre festività che saranno occasione di incontro e di svago per le famiglie all’ippodromo, è tradizione la gita a capannelle per pasquetta, il 25 aprile, il primo maggio e il due giugno. L’ippodromo dovrà superare se stesso per accogliere ed invogliare il pubblico ovviamente anche attraverso il programma di corse. La primavera è la stagione che riconcilia la passione con le corse. Il ciclo classico è il più coinvolgente, su tutti il derby come detto in maggio, a metà mese, con il contorno di D’Alessio e Tudini ma altri pomeriggi da circoletto rosso saranno quelli del Presidente della Repubblica ad inizio quasi di maggio e del Parioli con l’Elena a fine aprile. Gran chiusura secondo tradizione con i due anni il due giugno. Per il vero appassionato i mesi di marzo e anche di aprile, scanditi da diverse listed, saranno forse il più gustosi perché ogni giorno, domeniche ovviamente comprese, ci fornirà la occasione per scoprire potenziali protagonisti dei massimi confronti. Alle capannelle, come a San Siro, si fa e si deve fare Selezione, lo scopo autentico per cui esistono le corse. Un augurio: che questa primavera sia anche quella che ci permetterà di abbracciare di nuovo ospiti di alto profilo e graditissimi per rendere ancora più emozionanti e importanti le nostre massime prove. Questo pomeriggio iniziale ci regala una prova di antico lignaggio come l’Optional perizia chic che un tempo, tanti anni fa, si disputava con il peso che era stato assegnato ai cavalli al termine della stagione dei due anni. Oggi sarebbe improponibile ma la corsa mantiene il suo fascino particolare, in fondo sul miglio è il promo assaggio stagionale mentre in condizionata ci vorranno cento metri in più sempre per i due anni e per gli anziani cento di mento. Fascino antico anche per il Donatello per soli esordienti di tre anni. Ha raccolto una dozzina di protagonisti nelle gabbie, un buon segnale di vitalità come anche quello dei partenti per corse che sono in media dieci e per una domenica è ottimo risultato. C’è voglia di corse, che sia belle è importante. Ben sei su sette tutte in pista grande, il fiore all’occhiello del galoppo italiano. La lunga dirittura di 850 metri come per Milano scandisce la autentica selezione. La pista grande che sviluppa un anello di oltre 2500 metri, la pista piccola sempre con dirittura di 650 metri, la preziosa all weather saranno il palcoscenico di questi tre mesi. Il pomeriggio ci regala oltre alla prova per esordienti anche due condizionate e quattro handicap e su distanze che andranno dai 1400 ai 2200 metri. I 1700 metri del Torre Astura vedranno protagonisti i tre anni: Brixton Gun, Franchetto, Halling Spectrum, Invisible Gun, Nadat e Vietri. Il primo assaggio verso anche il Parioli perché bisogna sempre pensare in grande. Saranno invece i 1500 metri a selezionare gli anziani ben noti e in dieci nelle gabbie. Tra le perizie come detto l’Optional, rebus per gli appassionati con in evidenza tra gli altri il peso alto Jackville Go ma anche Dunaway, Pelandrun, Rattle Noir e San Marcos. Poteva mancare la corsa tris? E’ una consuetudine per Capannelle. Ecco gli anziani sui 1600 metri con uno sguardo speciale verso Sbadiglio, Francoforte, Night of Light, La Grigia, Ragtimeband e Pellandrona. Prepariamoci a divertirci, come sempre alle Capannelle.

1 Premio TORRE ASTURA
1 BRIXTON GUN nel contesto di buon livello non ha un compito del tutto facile
2 FRANCHETTO si è presentato a Napoli vincendo in maniera devastante, adesso contro prova di bel altro spessore
3 HALLING SPECTRUM è il cavallo da battere, secondo in listed di valore, rientra ma esige subito il pronostico
4 INVISIBLE GUN ha vinto in maiden , qui sale per saggiare anche le sue forze
5 NADAT ha chiuso bene dicembre, in chiara ascesa, interessante
6 VIETRI due su due ma accorcia un filo e potrebbe soffrirne, resta una opzione ottima
Che bel inizio di pomeriggio. Tre anni di buon livello sui 1700 che sono intriganti per chi fa il miglio ma anche per chi presume di avere bisogno di più metri. C’è un cavallo che va osservato in maniera speciale, Halling Spectrum perché è il secondo del Campobello, listed di spessore. Rientra e chissà che non preferisca meno metri. Cavallo da battere opposto a Vietri che ne ha vinte due su due ma su distanza maggiore, alla bella incognita vincente Franchetto , a Nadat in ascesa e agli altri. Proprio una bella corsa
I nostri Favoriti 3 – 6 – 2

2 Premio DONATELLO
1 BHOPAL
2 BRIDGE PLUTONE
3 CICCIAN
4 ELHAIDAH
5 EPE TERRANZU
6 GREYGIAN
7 PICCHINICCHI GIOF
8 RAKESH
9 SET CELEBRE
10 TREASURE ISLAND
11 VOILA LA VICTOIRE
12 WINKLEMANN
In questa corsa tutti i cavalli forniscono il loro esordio assoluto. Il Donatello è prova di antica tradizione un tempo vetrina preziosa anche per buoni cavalli. Nel turf moderno anzi contemporaneo i giovani hanno molte occasioni anche a due anni per esordire ma questa edizione ha un suo fascino perché ci sono alcuni cavalli molto interessanti . Fate attenzione a Voilà la Victorire, Winklemann, Bhopal e Greygian ma anche un po’ a tutto il qualitativo campo che presenta ottime origini
I nostri Favoriti 11 – 12 – 16

3 Premio ZAFONIC
1 FATA ROMANA è al rientro da molto va prima vista
2 GUIZZO VINCENTE forma smagliante , giocherà certo un ruolo primario
3 HATTI rientra da ottobre forse serve una corsa romana
4 KONKAN torna su distanza più lunga ma ha qualità, bella incognita
5 LOHIT forse i metri sono troppi
6 MARAAYILL novità italiana, si è disimpegnato bene in Inghilterra vincendo a Newbury, può subito andare al palo
7 PASSAGGIO sul tracciato uno dei più affidabili, la primavera è forse poi la sua stagione migliore, sarà al palo
8 SANKIR si sa muovere nel periodo, resta una buona opzione per un piazzamento
9 STUNDAIU non ha un compito facile
10 SUN SON ha forma ma il compito non è facile nel contesto
Buoni anziani in condizionata con la novità. Facciamo la conoscenza italiana di Maraayill che ha saputo vincere a Newbury lo scorso anno in perizia, un buon biglietto da visita. Può subito far bene ma trova un esperto del tracciato capace di ottimo finale come Passaggio, fresco per aver riposato un mese. La super forma è quella di Guizzo Vincente da seguire come anche Konkan che riallunga. Una altra idea potrebbe essere Sankir
I nostri Favoriti 2 – 7 – 6

4 Premio BRUNELLESCA
1 TOO MUCH TROUBLE la forma c’è ma i chili forse rischiano di pesare
2 DEMETEOR la primavera è la sua stagione, lo terremmo bene d’occhio
3 BIG BRADON paga un po’ al peso la buona forma palesata
4 BIANCO CONIGLIO nel contesto è in corsa e forse anche bene
5 CARMAGNOLA deve prima dare dimostrazione di essersi ritrovata
6 RUSSIANDUKE un segnale c’è, quello di settembre potrebbe vincere
7 VANKOOK super forma ma forse qualche chilo di troppo, resta possibile
8 PALAZZO PITTI ha appena vinto, vale la piazza
9 CRAFTSMANSHIP si rivede da novembre ma intriga , attenti
10 FLOREAL KINGDOM se non paga il rientro se la gioca
11 CANAL GRANDE c’è un peso e una forma da sfruttare
Inizia con questa corsa la serie delle perizie che in questa domenica sono tutte splendidamente riuscite. Perché non provare a dare fiducia al primaverile vecchio Demeteor che in questa stagione vinse l’Arno ? E’ una idea ma ci sono anche Russianduke con le polveri pronte a scoppiare, Vankook in formissima, Bianco Coniglio messo bene, tutti gli altri che possono inserirsi, proprio una perizia difficile
I nostri Favoriti 2 – 7 – 6

5 Premio OPTIONAL
1 JACKVILLE GO la distanza insieme al peso potrebbe essere un ostacolo
2 DUNAWAY ha i giusti riferimenti e forse ancora un peso possibile, ci sta
3 PELANDRUN si rivede, si era mosso bene, forse un paio di chili di troppo
4 UP TO THE MOON cresce e vale gli Hp, chiaro che può contare
5 FANTASTIC LOVE forma invernale buona, è dentro bene nella corsa
6 NOW AND NEVER va un po’ inquadrato ma la chance c’è e anche buona
7 RATTLE NOIR sulla ultima e sulle linee può anche essere il cavallo da battere
8 SAN MARCOS altro bello insidioso, uno che se la gioca, ha margine
9 AMERICAN BLITZ al rientro ma ha fatto bene il suo, conta
10 MISTER ARDEN vinto in maiden sembra ancora avere un peso che invita
Che bella corsa questa edizione 2015 di una corsa antica come il Turf ovvero lì Optional che nel galoppo moderno ha un pochino perduto il fascino di un tempo. In Inghilterra lo mantiene e la corsa si chiama Free handicap. Meriterebbe almeno di essere ancora HP. Ventaglio di opzione totale. Scegliamo Rattle Noir che ci sembra messo giusto cosi come Dunaway ma poi contano tutti gli altri , scegliamo anche Now and Never, Fantastic Love e San Marcos pronti ad essere facilmente smentiti
I nostri Favoriti 7 – 2 – 6

6 Premio PENTOTAL
1 STRIGHT WAY allunga , incognita interessante
2 ALTO GRADO specialista del dirt con anche forma giusta, uno che è al palo
3 SPERANZINA ha buone linee sa fare il dirt, conta
4 MAMMA ELA sta crescendo bene, è forse la scelta da fare
5 KATHY DAMY deve un po’ dimostrare ma qualche linea e il peso ci sono
6 E COSI SIA quella di novembre avrebbe buona chance
7 LE REVE MAGIQUE sale un po’ ma cresce
8 MISTER CLOUSE non sembra avere un compito facile
Ci sono in questa corsa tre cavalli legati da linee comuni che ci piacciono e che potrebbero giocarsi il successo, ci riferiamo a Alto Grado, Mamma Ela e Speranzina. La corsa dovrebbe passare tra di loro, se proprio vogliamo allargare la cerchia ecco anche Straight Way e Kathy Damy intriganti
I nostri Favoriti 4 – 2 – 3

7 Premio BRACCIO DA MONTONE
1 ALAGOS non corre
2 SBADIGLIO il peso non scherza, comunque per la piazza ci dovrebbe essere
3 MAREDINVERNO le linee ci sarebbero anche ma non deve pagare il rientro per contare
4 FRANCOFORTE deve forse un po’ ritrovarsi e il peso non invita molto
5 NIGHT OF LIGHT non è messa male, può lottare la corsa
6 LA GRIGIA gran forma, niente da dire, la corsa se la gioca
7 RAGTIMEBAND al peso ci sta tutto e con anche chance
8 DRELLA potrebbe essere una buona sorpresa
9 PLACE IN THE SUN è anziano ma si è mosso e ci faremmo un pensiero
10 ROMAN PEACE può sfruttare il peso per un piazzamento
11 ISLA MUJERES deve un po’ ritrovare i motivi migliori
12 PELLANDRONNA il peso invita ma deve ritrovarsi
Si chiude con la tris straordinaria molto incerta come si conviene. La forma ci dice La Grigia e potremmo anche darle fiducia, lo stesso vale anche per Night of Light oppure per Maredinverno al rientro, uno ben sistemato è Ragtimeband, attenti bene. La rosa dei possibili è ampia : Sbadiglio carico, Francoforte e Place in The Sun
I nostri Favoriti 6 – 7 – 9

Questa news è stata letta 551 volte dal 27 Febbraio 2015