Giu 3

Arcoveggio: Pace del Rio, vittoria e record

Arcoveggio Arrivo GP Repubblica 2015Una cornice tipicamente estiva ha accolto gli appassionati convenuti all’Arcoveggio per ammirare il superbo convegno di corse al trotto sul quale campeggiava, il Gran Premio della Repubblica,prova faro della programmazione nazionale riservata agli anziani e programmata sulla distanza del miglio.
Grande equilibrio in sede pronostico con Napoleon Bar e Miguel Wf a rincorrersi sino alla chiusura del gioco, che vedeva l’allievo di Minnucci preferito di misura allo statuario pupillo di Enrico Bellei e con Rombo di Cannone e Pace Del Rio investiti del ruolo di sorprese. Sfida vibrante, vissuta senza tatticismi, con l’inattesa leadership di Re Italiano Ur e l’immediato attacco di Rombo di Cannone, nuovo battistrada sulla seconda curva non senza rilevante spesa energetica, mentre Miguel abbandonava la corda pedinato da Napoleon e Pace Del Rio. Lancette impazzite per i parziali inanellati dai protagonisti ed in dirittura, leggero calo di Rombo e Miguel e sprint imparabile di un maestoso Pace del Rio, splendidamente diretto da Santo Mollo che accompagnava il fratello della campionessa Lana Del Rio al successo bolognese ed al record della pista felsinea davanto ad un encomiabile Rombo e a Miguel, autore di performance eccellente finche sfortunata. Spettacolo ed emozioni sin dalla prova d’apertura, un miglio riservato ai tre anni che la favorita Talisker Horse ha facilmente riportato ben assecondata da Alessandro Goccoadoro, 1.14.7 la media per la portacolori ferrarese, alle cui spalle sono giunti nell’ordine Ti Amo Petit e Tu Sei Tu Bigi, poi, testimone agli anziani per la manche decisiva del Campionato Italiano Gentleman con Michele Canali ed il suo Illy Pan vincitori dopo percorso di testa chiuso in 1.14.6 su Rallo e Rublo dei Greppi, il tutto a regalare al pluripremiato driver bolognese l’ambito pass per la finale di categoria. Asticella in alto con l’arrivo della terza, bel miglio per cadetti che ha visto l’errore nelle fasi d’avvio da parte della favorita Salsedine e la vittoria del trascurato Samurai del Corso che, ben guidato da Federico Esposito per il training di Erik Bondo ha spaziato in 1.14.1 su Sveva Blak e Sbirulino Grad, mentre alla quarta, record della leva 2012 da parte di Timone Ek che con 1.12.5 ha stabilito il limite in pista da mezzo miglio battendo agevolmente Thor Lux e Top dei Model. Spettacolo e velocità siderali alla quinta corsa, con Savannah Bi e Federico Esposito, doppio per lui, in evidenza sullo scatenato Specialess e su Stankovic Ok ,dopo percorso interamente allo scoperto alla media di 1.11.7 record della pista uguagliato sino a quel momento e per mezzora detenuto in coabitazione con Linda di Casei. Ancora spettacolo con il sopraggiungere della settima, miglio per free for all che ha confermato l’invidiabile feeling di Oncle Photo Vl con l’anello felsineo, il sette anni guidato dallo scatenato Federico Esposito ha infatti battuto Only One Glory e Papandreau in 1.12.8 , regalando la tripletta a Federico Esposito e tornando sul gradino più alto del podio bolognese per replicare la vittoria ottenuta nella medesima corsa dodici mesi orsono ed alla ottava, vittoria per Naglo Wise e Alessandro Gocciadoro, con i favoriti Roi De Coeur e Edoardo Baldi al secondo posto dopo coraggioso percorso esterno ed al terzo , Olaf Rivarco, carta di Enrico Bellei

Questa news è stata letta 355 volte dal 3 Giugno 2015