Lug 13

Cesena: resoconto di sabato 11 luglio 2015

Cesena Savio Orsia GP Riccardo Grassi 2015Orsia vince il Riccardo Grassi 2015. Un sabato dai prestigiosi tratti tecnici incorniciava il grande appuntamento con il Gran Premio Riccardo Grassi, must del luglio cesenate con undici binomi al via ed un concreto favorito nel napoletano Rombo di Cannone, fighter assurto alla notorietà dopo una eccellente primavera culminata con la performance monstre nel Lotteria ed una medaglia d’argento a tempo di record nel bolognese Repubblica. Corsa giocata all’arrembaggio dal cinque anni guidato da V.P Dell’Annunziata, con Napoleon Bar al comando sull’accondiscendente Orsia e Miguel Wf al largo con all’interno Radiofreccia Fi, Osasco in terza ruota e gli altri mai nel vivo della competizione. Napoleon cerca di traccheggiare, Rombo insiste nel menar palate al largo, Orsia si bea nell’invitante posizione d’attesa ed in retta, leggero calo di Rombo, ancora meno percettibile di Napoleon e sprint per Radiofreccia Fi e Orsia che in open stretch e a media di 1.12.3 brucia tutti sul palo per la gioia di Antonio Di Nardo braccio al cielo a salutare la mamma deceduta in settimana e a regalare l’ennesima vittoria cesenate alla giumenta ora in training a Massimo Finetti. A distanza di 12 mesi ancora Orsia, dunque, la regina del Savio, ma Radiofreccia ha mostrato evidenti segni di ripresa e Napoleon ha evidenziato qualche limite dopo annate impegnative in giro per l’Europa.
Apertura nel segno dei gentleman e della promenade de santè, del declassato Luther D’Asolo, e del suo bravo interprete nonché proprietario Filippo Monti, leader sull’accondiscendente Lucio di Jesolo e facili alla meta nei confronti dell’avversario e di Leroy Giò in un normale, per la categoria, 1.16.1. Alla seconda, Tris nazionale, vittoria per il favorito Rossi Dream, regia di Ehlert e copione recitato a menadito dal bravo Vecchione con l’appostato Presuntuoso Naf al secondo posto e Oroscopo a completare il terno a quota 110 euro.
Terza corsa con eccellenti esponenti della leva 2012 e vittoria per il sorprendente Tisserand Bi, cavallo del cuore di un folto gruppo d’appassionato bolognesi ed allievo di Congiu che oggi ne ha affidato le sorti tattiche a Gubellini gioendo per il successo in 1.15.6 su Tapiro Jet e Turno Grif, mentre alla quarta TriskaCagemar ha vinto con irrisoria facilità agli ordini di un lanciato Vecchione precedendo la veneta Twiggy Effe e una coraggiosa Tonga. Spettacolo e media di eccellente valore alla quinta corsa, un miglio per cadetti che Satchmo As ha vinto in 1.13.3, media scaturita dal match a suon di parziali tra Salomè Bar e Specialess, con quest’ultimo ancora terzo sulla rottura della rivale mentre al secondo posto è giunta l’appostata Stella di Azzurra ed alla sesta coast to coast vittorioso per Putnik D’Aghi che ha facilmente disposto di Rimica di Azzurra e Ribot Zs in 1.14.0, mentre in chiusura match a fruste alzate per tutta la dirittura tra Selenia Mn e She’s A Woman, per il successo della prima e il raddoppio di Antonio Di Nardo mentre Shakera Maio ha completato il podio.

Questa news è stata letta 400 volte dal 13 Luglio 2015