Ago 5

Cesena: resoconto di martedi 4 agosto 2015

Ippodromo di CesenaApertura nel segno dei gentleman con Rebecca Dami e la sua Toshiba As vincitrici in 1.17.3 su Tiffany Effe e Turandot, mentre alla seconda, sfida abbinata alla Tris nazionale, successo ad alta quota per Photo Emon Sm e Domenico, “Mimmo” Zanca in 1.15.8 su Real Thing e Pietro di Jesolo, favorito piuttosto deludente alla prova dei fatti. Dopo le due prove introduttive, alla terza corsa hanno preso il via le prove a punti per la qualificazione alla “Finalissima” del 18 agosto. In pista i big ad improvvisare soggetti di tre anni impegnati sulla distanza del miglio, favori di pubblico e critica per Tackle Gar e Gocciadoro che però, a causa di un percorso pieno di difficoltà hanno dovuto alzare bandiera bianca a palo lontano, mentre Taitù Laser e Mimmo Zanca si sono ritrovati in cima al podio assieme a Tritone Lady e Vincenzo Luongo e Roberto Andreghetti con Transvaal Jbay, il tutto in 1.16.5. Dalle giovani leve si è passati ad esperti anziani ed alla quarta le preferenze si sono rivolte verso Mombasa Bi affidata a Davide Di Stefano la quale, complice uno svarione in fase d’allineamento ha dovuto inseguire senza mai rendersi pericolosa per la sorprendente Regina Kosmos, proiettata in avanti da Francesco Virzì e tonica sin sul palo varcato in 1.16.7 su Picasso Ur e Olifante Jet, portatori di buoni punti a Zanca e Andreghetti. Alla quinta So Chic So Font e Maisto dominatori dopo percorso all’avanguardia rifinito i 1.15.5 sul Stiaccino Jet e su Selva Jet. Per il “Premio Orogel Fresco”, sesta corsa in serata, handicap sulla media distanza a sparigliare i giochi e permettere ad Andreghetti di riportare la prima vittoria della serata grazie a Pedro Almodovar, con un labile Omicron Gar a scandire i parziali lungo il percorso e finire preda di Pedro, che ha rintuzzato sin sul traguardo il finish incisivo di Granito e Bellei, mentre Potter Jet ha chiuso al terzo posto con Davide Di Stefano ai comandi. Arrivati al clou della serata “Premio Gruppo Orogel”, settima corsa in programma, si è risolta con il KO per l’atteso Paco e successo per Ricardo Zamora ed il giovane Gaspare Lo Verde, rimasti acquattati allo steccato lungo i due giri di gara e poi dominatori della contesa su Mineiro As e Andreghetti, mentre Bellei ha accompagnato sul podio l’ottima Rouen Peste Tft. Classifica alla mano, exploit per Mimmo Zanca, professionista di talento che ha coronato la sua stagione cesenate con la qualificazione alla finale vincendo la classifica di serata e precedendo un mostro sacro del livello di Andreghetti.

Classifica Superfrustino 2015

Questa news è stata letta 316 volte dal 5 Agosto 2015