Ago 10

Merano: resoconto di domenica 9 agosto 2015

Ippodromo MeranoSolar Focus la conferma, Accino colpo nel Bolzano. Sugli ostacoli doppio di Davide Pollioni. C’era da chiedere a Solar Focus, leader dei giovani steepler per la firma Favero-Magog, una conferma: lui l’ha data, chiara e netta. Quando è stato il momento della resa dei conti, Bartos ha appena pigiato sull’acceleratore e liquidato il resto della ciurma, capeggiato da Company of Ring comunque positivo nonostante qualche traiettoria fuori misura. Terzo Last Scream ben venuto in fondo, poi Tramonto a Ivry niente male al rientro, con condizione da affinare.
Questo l’esito del Pollio, clou ostacolistico del pomeriggio per il resto vissuto sulla doppietta di Alessio Pollioni, prima in sella a un Fantastico Daniele – allievo di Marcialis - agile nel successo (un capitombolo iniziale aveva estromesso Halban de Julley, Fire of Debora e Noaly, secondo sul palo Nos Galan su un calante Lord of the Nile), poi con Hurricane Mix (in sostituzione di El Rherras infortunato nel ruzzolone sopra accennato: necessari per lui accertamenti a un polso): il grigio di 4 anni dalla giubba di Ilaria Saggiomo e il training di Raffaele Romano ha volato via in ingresso in dirittura i rivali più esperti, lasciando Top Secret e Kamikaze de Teille a giocarsi la piazza d’onore difesa dal primo.
In piano, il centro del convegno era il Bolzano: è emerso di prepotenza Accino (Ivan Rossi), il 3 anni tedesco di Ralf Rohne che già aveva impressionato settima scorsa staccandosi in testa e capace di ripetersi in compagnia ben più impegnativa. Nulla da fare per gli altri: Virtual Game s’è accomodato secondo (il compagno Dioscuri, Vado di Siella, s’era estromesso ancora prima con una fuga dalle gabbie e il conseguente ritiro), terzo Burggraf.
Gli altri successi portano la sigla di Albaluja (Walter Gambarota), Red Shirt (Nicola Pinna) e Nelly Ternan (Luca Maniezzi).
Ora fari puntati sul weekend di Ferragosto: due giornate consecutive di corse a Maia, sabato 15 con il meglio del meeting del piano “pro”, ovvero il Premio EBF Terme di Merano (listed) e il Delle Alpi (handicap principale) e in ostacoli il Creme Anglaise memorial Giottoli (listed con le prime schermaglie in vista Gran Premio Merano), domenica 16 con un “classico” pomeriggio mix fra salti e piane per Gr e Amazzoni.

Questa news è stata letta 284 volte dal 10 Agosto 2015