Ago 22

Gocciadoro è il Superfrustino 2006

Alessandro Gocciadoro a sorpresa ma con merito "sbanca" il Savio e vince il Super Frustino 2006 guidando Compagnona Zn alla vittoria per i colori di Enrico Oppi in abbinamento alla Repubblica di San Marino

Il driver parmense a sorpresa ma con ampio merito si è fregiato del Superfrustino 2006 disputato in una serata epica di fronte ad un pubblico straripante valutato sulle 10 mila unità. Una serata trionfale per il trotto nazionale e per HippoGroup coronata da suggestivi fuochi d'artificio "sparati" a fine convegno nel cielo di Cesena. Il driver di Salsomaggiore Terme ha vinto la finalissima a tre resistendo in arrivo emozionante al serrante di Jorgen Sunjiesson che vanamente, in sulky a Cornaro d'Asolo, ha cercato di piegare Compagnona Zn in arrivo serrato e emozionantissimo. Finale a tre con Bongo dei Daltri, guidato da Roberto Vecchione, subito in errore sulla prima curva quando conduceva su Compagnona Zn e Corsaro d'Asolo. Alessandro Gocciadoro, con immensa freddezza, ha subito ridotto il livello dell'andatura. Cornaro d'Asolo si è adeguato nella sua scia e ha attaccato ai 400 finali. Compagnona Zn, cavalla dalla forma strepitosa da mesi, ha reagito ed ha retto l'offensiva vincendo di una incollatura ma in piena spinta agonistica. Un Trionfo per Alessandro Gocciadoro celebrato poi nel dopo corsa con una grandissima torta di ringraziamento da tutto lo staff di HippoGroup nonché dai colleghi che hanno pienamente onorato questa finalissima stratosferica. Jorgen Sunjiesson, lo svedese driver dell'anno in patria, si è classificato al secondo posto e lo sfortunato Roberto Vecchione ovviamente terzo praticamente senza potersi giocare il last race a tre. Una vicenda epica che ha avvinto il pubblico sin dalle prime battute lungo l'arco di cinque memorabili corse ad invito al termine delle quali Gocciadoro, Sunjiesson e Vecchione sono stati, con pubblico sorteggio, abbinati ai tre trottatori periziati da Fabrizio Procino su tre nastri per la finalissima. Cinque le prove dalle quali sono scaturiti i tre driver per il Last Race di mezzanotte. Subito a segno Alessandro Gocciadoro con Fiorfiore Sm Spin che ha retto l'offensiva finale di Fra Cavallo e Roberto Vecchione. Poi colpo per Bondì di Casei e Jorgen Sunjesson che hanno battuto sul filo di lana Alessanidro Gocciadoro e Enjoy Winner con il "Goccia" a quel punto quasi sicuro finalista. Il terzo evento ha visto Roberto Vecchione condurre tutta strada con Bajkal Dj e contenere senza problemi Elidor Rr e Corsini rispettivamente guidati da Gocciadoro e Sunjesson. Poi colpo a grossa quota per Jorgen Sunjesson, al bis in sulky a Ronja Cape di spunto su Gilla du Ling guidata da Giuseppe Pistone. Infine quinto atto prima dell'epilogo a tre con il podio per Copelan e Giuseppe Pistone che tuttavia non è riuscito ad inserirsi tra i primi della lista. Qui Roberto Vecchione è giunto secondo con Ergon Jet in finale vibrante. Venerdì Savio di trotto, sport ma anche di grande mondanità: Federica Ridolfi è stata invitata quale madrina stupenda e superba della serata che ha vissuto anche sul momento magico della Tris/Quartè/Quintè vinta o meglio dominata da Flash di Jesolo e Giacomo Contri. Flash di Jesolo ha corso in testa dall'uscita dai nastri ed in arrivo ha staccato su Festival Blue e su Freedream Rex con il Quartè a completarsi con l'inserimento al quarto di Final Word avanti a Fanalun. Il Quintè ha regalato oltre 15mila euro ai fortunati vincitori nel continuo segno della grandi vincite nazionali qui al Savio di Cesena. Adesso tutta l'attenzione si sposta inevitabilmente sul Campionato Europeo di sabato 2 settembre e se dal radioso mattino si vede il buongiorno questo Superfrustino 2006 diventa viatico fondamentale per la grande serata conclusiva della stagione. Un pubblico record, un vincitore inatteso a cogliere magicamente la più importante affermazione della propria ancor giovane carriera oltre ad una organizzazione perfetta con il Patrocino della Repubblica di San Marino testimoniano la vitalità di questo ippodromo romagnolo vanto di tutta una regione e di tutta l'Italia che trotta. La conferma evidente, lampante e palese nelle cifre: circa 12mila appassionati assiepati in ogni ordine di posti in questa stellare notte di grandi driver e di grandi attrazioni che ha incoronato, prima dei fuochi artificiali finali, Ale Gocciadoro, re del Savio 2006.

Questa news è stata letta 985 volte dal 22 Agosto 2006