Ago 24

Merano: resoconto di domenica 23 agosto 2015

Ippodromo MeranoTriple Pursuit per Favero risponde alla tripletta di Romano. Va a Triple Pursuit la debuttanti per 3 anni sugli ostacoli intitolata a Massimo Caimi. Il trainer (e nella circostanza anche proprietario) Favero centra così il clou in un pomeriggio segnato anche dalla tripletta di Raffaele Romano nelle vesti di allenatore.
Bartos ha lasciato Triple Pursuit seguire il leader Devonian e il compagno di scuderia Sarhaan lungo tutto il tracciato, con l’atteso Panther Cat alla sua coda, per sferrare l’attacco decisivo in dirittura d’arrivo dove Devonian ha venduto cara la pelle chiudendo secondo. Terzo Panther Cat autore di un bel finale dopo che un paio di imperfezioni sui salti l’avevano estromesso dalla lotta per il successo.
Ancora una volta allo spettacolo in pista ha fatto eco quello sulle tribune, riempite da un pubblico davvero numeroso. Ottima la giornata di Raffaele Romano, il cui tris da allenatore s’è completato nel volgere di poco più di un’ora in apertura di convegno: prima, nello steeple Premio Guidsun che ricordava Francesco Scaglione, con il centro di Hurricane Mix (da lui stesso montato) devastante nell’allungo a partire dall’ultima curva, poi con Tanglewood (Fortunato Mariotto) in piano, per chiudere il cerchio con Tweety Cash (Marcel Altenburger) nel cross Premio Oreste de Strobel.
Sulle siepi c’era il Premio Foto Press: altro cavallo rispetto all’altra volta Chicago (Vana Jr ai comandi), ha fatto il bello e il cattivo tempo da un capo all’altro.
Le altre piane per Gr e Amazzoni hanno premiato Valdivizze (in sella Manfred Tschigg, alla sua prima vittoria) e Morning Star (in coppia con William Shanahan).
Ora fari puntati su domenica 30 agosto, per la terza edizione del Palio del Burgraviato e, contestualmente, la prima classica della riunione, il Premio Richard per giovani steepler.

Questa news è stata letta 245 volte dal 24 Agosto 2015