Nov 27

Capannelle Galoppo: le corse di domenica 29 novembre

Capannelle Regina Elena 2013Ultima domenica al galoppo alle Capannelle. Ultime prove in pista in erba. Tanti handicap da risolvere. Congedo. Questa domenica che ci apprestiamo a vivere all’ippodromo delle Capannelle sarà l’ultima del 2015 con le corse al galoppo. L’ultima di una serie iniziata con la prima domenica di marzo e proseguita con la meravigliosa primavera delle classiche ovvero del Parioli, Elena e Derby e poi ancora del Presidente della Repubblica ma anche del Tudini e del D’Alessio ovvero delle grandi pattern della primavera cui ha fatto seguito l’altrettanto importante e forse anche più significativo autunno che ci siamo lasciati alle spalle proprio da pochissimo. Significativo perché ha coinciso con il pieno ritorno degli ospiti stranieri graditissimi nelle nostre corse importanti. Così abbiamo avuto edizioni soprastandard rispetto agli ultimi anni di Roma e Lydia Tesio nobilitati dalla presenza di ospiti dal rating più che lusinghiero e ciò grazie alla notevole azione di recupero che la Società Capannelle ha svolto nei confronti dei più importanti allenatori inglesi, francesi, irlandesi e tedeschi. Ci lasciamo alle spalle Roma, Lydia Tesio ma anche Berardelli, Aloisi e Ribot ovviamente oltre alle numerose combattute e spettacolari listed che insieme agli Handicap Principali costituiscono il tessuto connettivo della vera essenza del turf che ha nella selezione il suo vero scopo e obiettivo e Capannelle sa bene che ciò è al primo posto delle sue priorità. Tutto questo adesso è alle spalle e sarà di nuovo parte vitale della prossima stagione di primavera che inizierà come sempre ai primi di marzo. Quella che viviamo oggi è la ultima domenica che viviamo nel 2015. Dalla prossima settimana salvo il 24 e il 31 dicembre la sequenza sarà quella di martedì e sabato e cosi sarà anche, presumibilmente, in gennaio con successiva sosta in febbraio prima appunto di riprendere a sognare in marzo. Capannelle che è sempre di più la casa dei veri ippici appassionati e autentici si appresta a regalare al suo pubblico un super dicembre dedicato al trotto con appuntamenti di assoluto rilievo e alta selezione. Il congedo dalle domeniche di galoppo ha il sapore di un arrivederci e non comprende corse di selezione vere e proprie, le listed, gli handicap principali e soprattutto le pattern sono terminate in ogni ippodromo europeo. Lo scenario di selezione del villaggio globale adesso come è noto guarda ad est e segnatamente al Giappone e poi ad Hong Kong prima della riapertura ma in gennaio di Meydan in Dubai. Cosa ci offre questa domenica di congedo? Ci regala ancora quattro corse che si disputeranno in pista in erba, segnatamente in quella piccola e per due volte saranno protagonisti i due anni. Tre volte di conseguenza sarà attiva la pista all weather che dalla prossima settimana diventerà preziosamente padrona della situazione. Una corsa sarà per due anni alla ricerca della loro prima affermazione e sarà sui 1400 della pista piccola poi per quattro volte saremo alle prese con le scale dei pesi degli handicap intriganti e difficili mentre le distanze andranno dai 1200 ai 2200 metri. La prova per i due anni alla ricerca della prima affermazione vedrà, sui 1400 metri della pista piccola, in campo nove protagonisti, uno certamente non sarà più maiden: Amintore, Bosina, Divieto, E di Qualcosa, Echidna, Hot War, Golden Ground, Machiavellico, Malelingue. Ancora una volta buon divertimento e da domenica prossima grande trotto alle capannelle.
Qui i Commenti e Favoriti della giornata

Questa news è stata letta 353 volte dal 27 Novembre 2015