Dic 6

Siracusa Galoppo: le corse di martedi' 8 dicembre

SiracusaVentennale. Una Listed Race incastonata tra due Handicap Principali e una corsa di respiro internazionale. L’ippica siracusana va in scena per festeggiare i suoi vent’anni di attività agonistica. Lo farà con i migliori cavalli pronti alle gabbie di partenza e il cuore già sul traguardo delle corse più attese dell’anno. Una Listed Race da 41.800 euro di montepremi, il Criterium dell’Immacolata è il clou del palinsesto ippico. Saranno in 15, i giovanissimi due anni, che si daranno battaglia sui 1400 metri della pista grande. I locali saranno capeggiati da una reginetta dal fascino dell’imbattuta: Eternity Star. La scuderia di Sebastiano Guerrieri schiera tre buone chance: Desilva, Edo’s Force e Stella di Beatrice. Non si possono escludere molte valide alternative; tra tutte una Pair ou Impair dagli ottimi mezzi. Iniziamo così a presentare il “Meeting Internazionale del Galoppo” previsto nel primo pomeriggio di martedì 8 Dicembre in un Ippodromo di Siracusa in festa per il 20° anniversario dalla nascita. Proprio ad un pioniere del progetto ippico siracusano, dedicato il Memorial Francesco Faraci, Handicap Principale “B”. Montepremi da 30.800 euro per gli 8 tre anni e oltre chiamati a resistere sui faticosi 2300 metri della pista grande. Punto di riferimento Ottawa: cercherà la testa della corsa e proverà a resistere agli attacchi finali degli avversari anche con 63 kg di perizia. Poi uno Zaiman reduce da successo, un Vietri da verificare su pista siracusana e un Bianco Coniglio ospite dalle ottime chance. Aperto, e dal difficile pronostico, anche l’altro Handicap principale “C” Gran Premio U.N.I.R.E. da 24.200 Euro di montepremi. Tra i raggi di un sole atteso a riscaldare i festeggiamenti, si aggiunge quella Rayos de Sol che ha già illuminato la sua carriera agonistica con numerose vittorie consecutive. Nella corsa di preparazione trascina dietro sé Samitri e Laguna Drive. Attenzione a Change of Moon che, a Roma, vince in buone categorie. Hanno chance anche Gremiso e Celtimar. Risuoneranno, poi, gli inni nazionali di Francia, Israele, Italia e Russia per l’ultima tappa del Campionato Fantini del Mediterraneo organizzato dall’Unione Ippica del Mediterraneo. Punti doppi per la classifica finale determinata dall’arrivo della terza corsa dove il fantino israeliano Ben David ha ottime chance con Kilach Me If U Can e il russo Kruglykhin monta un Guinnes Will dai buoni contesti romani. Le alternative: Tradional Chic, Alta Quota e Alp D’Huez, per far un po’ più il tifo per l’italiano Antonio Fadda. Sette le corse in programma con partenza alle ore 15, cui si alternerà una ricercata atmosfera storica tra i Musici e Sbandieratori Città di Noto, i ballerini in abiti d’epoca della Compagnia Nazionale di Danza Storica e gli ospiti d’eccezione, il soprano Julia Burduli e il chitarrista e compositore Gianni Guarracino. Sul palco anche Antonello Consiglio per la Glaumor Production e le belle “Miss” siciliane.

Questa news è stata letta 629 volte dal 6 Dicembre 2015