Dic 21

Siracusa Galoppo: resoconto di sabato 19 dicembre

Ippodromo del Mediterraneo“Laguna” ed “Esposito” per un show firmato “Alca Torre”. Laguna Drive c’è. Dopo aver dovuto digerire il mancato successo in Hp, ottenuto da Rayos de Sol, l’allievo di Sebastiano Cannavò, domina con merito il Premio Northern Pride, condizionata che ha impegnato gli anziani sul miglio della pista grande. In sella si accomoda Mariolino Esposito che sceglie di seguire, sin dalle prime battute di gara, la scia tracciata dal battistrada Kylach Me If u Can. In tale ordine si arriva ai 350 metri di gara, allorquando “Laguna” attacca a fondo il portacolori di Mark Cuschieri e assume il comando delle operazioni. Intanto si smuovono le acque per le linee esterne, dove Celtimar recupera in maniera esemplare e va ad agguantare un bel posto d’onore, giungendo proprio dietro il compagno di scuderia. In un podio firmato, dunque, Alca Torre di Canicarao, per Kylach Me If u Can, rimane disponibile solo la terza moneta. Si esalta, nel pomeriggio siracusano al galoppo, il jockey Esposito, che serve al team una tripletta inaugurata ,ad apertura, con una soprendente Alca Renesme e concretizzata, con il successo di Alp D’Huez, nella quarta prova del palinsesto. Si chiude il convegno con la prova sottocloù: il Premio Don Orazio, registra il ritorno al successo di Lear Oile Oile. Bravo l’allievo Gabriele Cannarella, che riesce a prevalere sull’atteso Sicilian Legende e sulla favorita Grey Arrow. Si accendono i riflettori del Mediterraneo, adesso, sul convegno in programma sabato 26 Dicembre, che offrirà galoppo di qualità con l’Handicap Principale abbinato al Memorial Gaetano Francicanava.

Questa news è stata letta 420 volte dal 21 Dicembre 2015