Gen 18

Siracusa Galoppo: resoconto di domenica 17 gennaio

Ippodromo del Mediterraneo"Alegro" talento tra i Talents. Il Galà Internazionale del Galoppo è appannaggio di veri talenti, artistici e ippici, naturalmente. “Alegro” ad esempio, dimostra di avere gran dote e, dopo il Premio Francicanava, replica nel Coppa d’Oro di Siracusa. In sella ancora un Gabriele Bietolini che, avvistata La Chica Sensual troppo in avanti ai circa trecento metri dal traguardo, ingrana una marcia in più. La insegue, la supera e vince in grande stile. Lo scenario è quello di un sopraggiunto inverno che avvolge con freddo, vento e a tratti con pioggia, il Galà del galoppo siracusano. Tris straordinaria, dunque che, sulla selettiva distanza dei 2300 metri della pista grande, vede ancora, tra gli anziani, protagonista il gingillo dell’Alca Torre di Canicarao. Team che abbraccia le coppe di un Handicap Principale, dominato dall’andatura della seconda classificato e completato dal buon Zaiman. Arrivi inattesi e quote interessanti per un convegno di sette corse abbellito dalle performances degli artisti siracusani che hanno partecipato ai Talent Show televisivi. Hanno riscaldato le gelide temperature la sublime voce di Angela Nobile, le grintose coreografie delle ballerine Morena Bonnici, Cristina Gallettini, Scherol Giovanella e la spettacolare esibizione di Acropole Dance di Tano J Flag. Bellezza e professionalità espresse sul palco da Elisa Lisitano. Quasi ottocento euro la quota tris dettata dalla caparbietà di un Ah Piero che, insieme a The Noble e Coup de Talon, ha deciso da un capo all’altro il Premio Fontane Bianche.

Questa news è stata letta 308 volte dal 18 Gennaio 2016