Mar 18

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 17 marzo 2016

Ippodromo Bologna Seattle Bi domina il clou. Corse tecnicamente riuscite ed il consueto concorso di appassionati, nel pomeriggio dai tratti primaverili del divertente giovedì bolognese, che rendevano davvero piacevole la riunione di metà settimana, incentrata sul miglio per anziani collocato come sesta manche del palinsesto. I favori di un labile pronostico eleggevano Seattle Bi a favorita della corsa, con Silverado Lux in leggero sottordine rispetto alla giumenta allenata e guidata da Alessandro Gocciadoro, mentre Odinga rivestiva ruolo di outsider nonostante un recente piazzamento nel “classico” GP Ponte Vecchio a Firenze.
La corsa non tradito le aspettative, con Munter leader nei confronti di Pato Effe, mentre Seattle Bi rinunciava al lancio gravitando a centro gruppo per progredire sul leader dopo seicento metri di gara e iniziare un graduale pressing che la portava a debellarne le resistenze e passare a metà della piegata finale per irretire il gruppo e vincere in 1.13.0 su Poker Bi e Rejna Inn Ronco, mostrando forma al diapason e coraggio leonino.
Favorita al betting nonostante qualche legittimo dubbio sulla sua tenuta caratteriale, la veneta Unique Men ha sbaragliato il campo ben sostenuta dal suo mentore Massimo Trevellin, vincendo dopo corsa d’avanguardia chiusa con parziali di pregio e a media di 1.16.1 davanti a Unica al Mondo e a Ustromar, la prima diligentemente alla corda sin dal via, il secondo per gran parte della gara al lago ed in leggero calo all’epilogo, poi, alla seconda, facile assunto per The Best Of Glory e Edoardo Moni che in 1.14.5 hanno lasciato a distacco un ritrovato Tintoretto LL e Truxelli, mentre alla terza, con i gentleman a raccogliere il testimone a bordo di tre anni ancora a secco di vittorie, flop della favorita Urbina Jet e successo dopo tattica arrembante per Un Sogno Grad e Monica Gradi in 1.16.1 su Ultimatrix e Ugarit Dei Greppi per una trio tutta appannaggio di franchigie e driver toscani.
Pista scorrevole e report cronometrico di tutto rispetto a sancire la vittoria, terza a seguire, del danese New Photo Guy e di Marco Volpato in 1.14.0 alla quarta corsa, complice la rottura della plebiscitaria favorita Petra Axe ed il ritiro della agguerrita Orkidea Dvs , il “maturo” fighter allenato da Giancarlo Baldi non ha avuto problemi nel dominare su Onorato Mark e Pedro Almodovar.
Alla quinta, altro favorito a carte quarantotto, Tracy, e sorprendente prestazione per il trascurato Travolta Treb che Arnaldo Pollini ha proiettato all’attacco dopo mezzo giro per vincere in un sensazionale 1.14.0 nei confronti di Tina Trio e del debuttante Taikon.
Cronometri bollenti ed arrivo a fruste alzate alla settima corsa, miglio per anziani,che Regensbourg ha vinto in 1.13.9 nell’inedita partnership con Roberto Vecchione, mentre Riomagno Dr si è dovuto accontentare della piazza d’onore davanti ad un positivo Ronaldinho Tres.
In chiusura, allievi abbinati ad anziani di lungo corso con un altro arrivo incerto ed emozionante che ha visto Sport D’Anzola prevalere in 1.15.0 con un ispirato Lorenzo Callegaro alle redini mentre per il secondo posto Serpico Grad ha preceduto la trascurata Serena Lady.

Questa news è stata letta 302 volte dal 18 Marzo 2016