Mag 2

Arcoveggio: resoconto di domenica 1 maggio

Ippodromo BolognaTamia Jet vittoria in bello stile. Domenica all’insegna del cielo imbronciata e di serie minacce da parte di Giove Pluvio all’Arcoveggio. Le femmine di quattro anni erano in cima al cartellone bolognese nella domenica del Lotteria a Napoli, con Tamia Jet capolista al betting e Tamure Roc come alternativa, mentre tra le altre trovavano estimatori Terribile Gso e Twiggy Effe. Dopo partenza al fulmicotone Tamure Roc concedeva strada alla favorita Tamia Jet e le due guidavano di conserva precedendo Twiggy Effe. In arrivo Tamia e Lorenzo Baldi salutavano le avversarie spaziando con facilità sulla stessa Tamure, mentre al terzo posto giungeva Twiggy Effe.
Apertura con i tre anni e con il notevole coast to coast da parte della portacolori marchigiana Une Histoire, da qualche settimana in training presso Maurizio Cheli e oggi brillante vincitrice in 1.15.5 sui veneti Uendy Zs e Uno dei Nof, mentre alla seconda la progredita Tipika D’Aghi ha dominato la concorrenza spiccando al nuovo limite di 1.14.5 davanti a Twist Fks e Tango ben diretta dal proprietario Marco Lasi. Alla terza, con il ritorno in pista dei nati nel 2013, successo alla maniera forte per Uriel Ferm e Afrim Shmidra su Uragano dei Lady e Udet . Gentleman ed anziani alla quarta corsa, con Reebok Allez a scodellare per le terre il suo interprete e inanellare qualche giro di pista per poi ritirarsi ancor prima dell’inizio della gara, sfida vinta di precisione da parte del binomio di casa, Sidney Bi/Hudorovich che in 1.13.7 ha avuto ragione delle coraggiose Primavera As e Jessica Pompa, mentre il favorito Pinerolo ha subito evenienze tattiche avverse ed ha dovuto accontentarsi del terzo posto. Alla quinta, ancora un report cronometrico di tutto rispetto grazie al 1.13.9 fatto registrare da Ramira Cof, giumenta di scuola veneta che Alessandro Fonte ha guidato alla perfezione filtrando in open stretch nelle fasi finali per battere di precisione la favorita Sassari ed una coraggiosa Rosellina.
Cronometri bollenti anche alla settima, con Saetero autore della migliore performance della giornata vincendo nelle mani di Vincenzo Castiglia e per il training di Holger Ehlert in 1.13.0, dopo aver debellato le labili resistenze di Rilke Laumar e respinto sin sul palo i reiterati attacchi esterni di Red Alter e interni di Sigant Prav.
Alla ottava, concludendo la riunione scampata alla pioggia preannunciata, nastri e doppio chilometro, con Polinesia e Marco Volpato a segno contro tutto e tutti nonostante i massicci attacchi subiti lungo il percorso e al secondo posto Olimpo Trio, al terzo Plitvice D’Aghi.
PROSSIME RIUNIONI: giovedì 5 e sabato 7 maggio.

Questa news è stata letta 231 volte dal 2 Mag 2016