Giu 13

Merano: resoconto di domenica 12 giugno 2016

Ippodromo MeranoFavero poker. L’allenatore meranese firma le quattro prove in ostacoli, tripletta del jockey Joe Bartos Ara Gold con Pastuszka in sella s’impone nel Grande Steeple di Roma. Paolo Favero, l’allenatore leader dell’ostacolismo italiano, riscatta un inizio della stagione di Maia sotto i suoi standard con un poker di vittorie. Tutte sue, infatti, le prove del pomeriggio ostacolistico meranese. Il successo più prestigioso nel Grande Steeple-Chase di Roma memorial Paolo Meandri (gruppo 3, euro 30.000), grazie al grigio Ara Gold (Favero anche proprietario) magistralmente dosato da un capo all’altro da Dominik Pastuszka tanto da saper rispondere all’attacco del quotato compagno di colori Dar Said nel finale. Caduto Arman sull’oxer nelle prime battute del tragitto, terzo a sorpresa Cherwick su Hurricane Mix .
Le altre tre il training Favero è stato abbinato all’interpretazione di Joe Bartos. In due casi, vestendo la giubba D’Altemps: in apertura di giornata (Premio Avelengo) facendo valere la classe di Astro Benigno, e all’ultima nel Premio Karma Owners and Fan Club su Relco Sud Ovest (ora candidato forte al Vanoni) che, nonostante la sbavatura al Verticale, è stato in grado di rimontare Sbarazzino e Roman. Nel mezzo, l’affermazione con Company of Ring nello steeple di prima fascia, davanti a Alcydon Fan. Respinti dai salti gli alti più attesi, Khalshani e Stellato).
Nelle corse in piano per G.r. e amazzoni, successi per Passer Fritz con Evelyn Pöhl, Claudia Wendel su Rockandroll Boy e Paolo Urru in sella a Zumbinator.
Prossima giornata di corse DOMENICA 19 GIUGNO con il Criterium di Primavera (siepi per 4 anni, gruppo 2, euro 44.000).

Questa news è stata letta 3102 volte dal 13 Giugno 2016