Lug 3

Cesena: resoconto di venerdi' 1 luglio 2016

Ippodromo di CesenaPremio Campionato Europeo di Calcio va a Veronica Zs. Nel clou della calda serata cesenate, si è imposta la procace Veronica Zs, volitiva e professionale allieva di Walter Zanetti che Andrea Farolfi, suo partner anche in occasione della prova di qualifica, ha proiettato in avanti sostenendone l’azione anche nei metri finali, quando al largo, si profilavano, minacciose, le figure di Valencia Min e Valchiria Bar, giunte nell’ordine alle spalle della vincitrice e ad essa accomunate dalla media al chilometro di 1.17.7
Apertura di convegno nel segno dei gentlerman con Tango Quick e Filippo Monti vincitori come da copione tattico ed alle loro spalle, Titano Trio al secondo posto, posizione acquisita a seguito della rottura a fil di palo di Trudi Fks e Tsunami Gar al terzo dopo convincente percorso d’attesa, il tutto in 1.16.7. Alla seconda, miglio in rosa con agguerrite amazzoni a bordo di affidabili anziani e vittoria a tempo di record per One Arrow Gar, ospite cesenate che Giulia Deschi ha guidato con perfetta scelta di tempo infilando all’interno Mr Charm quando questi pareva ormai padrone della contesa, terzo il movimentatore Mirtillo e media di 1.13.6 davvero inconsueta per la categoria. Terza del palinsesto riservata alla leva 2013 con nove femmine al via ed una favorita piuttosto netta in Uragan Francis, puntuale nel confermare le attese della vigilia con un attento Maurizio Cheli alle redini che l’ha portata al comando delle operazioni sin dal via per poi staccare in 1.15.9 sulla diligente Urasia Tab e su Unasorpresa Gso, poi, alla quarta, secondo round per le amazzoni ed assolo di Offensore Op e Michela Rossi, prudenti in avvio e lungo il percorso nel seguire a distanza le mosse di una scatenata Sabrimar e poi inesorabili nel prendere la via del largo e staccare con autorevolezza in 1.15.3 ottenuto sulla distanza allungata e dopo perigliosa partenza ai nastri, su Ramirez Bi e ancora su Sabrimar, terza nonostante l’onerosa fuga inscenata. Di nuovo tre anni in pista al sopraggiungere della quinta corsa, miglio dai pregevoli contenuti tecnici che Vecchione e Uraia hanno conquistato dopo agevole coast to coast chiuso in 1.15.5 su Ultra Grif e Urlo D’Ete, ed alla sesta, delusione per i molti aficionados di Stiaccino Jet, solo quarto all’epilogo dopo aver condotto dalla partenza con Re Robintor e Vecchione dominatori in un siderale 1.13.0 nei confronti di Regensbourg e Ortensia Pit, per chiudere con il triplo di Vecchione in qualità di catch ed il doppio di Holger Ehlert come allenatore grazie al deciso percorso esterno di Tomcruise Treb vincitore in 1.15.3 sul progredito Stomer e su Tabatha Ek, terza dopo aver condotto sino a metà della dirittura d’arrivo.

Questa news è stata letta 279 volte dal 3 Luglio 2016