Ago 19

Merano: le corse di domenica 21 agosto 2016

Ippodromo MeranoDebutti di belle speranze. Dieci esordienti di 3 anni sugli ostacoli del Premio Massimo Caimi In tutto sette corse (4 per saltatori e 3 piane per GR e Amazzoni) e 59 partenti Nel parterre musica dal vivo, gastronomia e i giri pony per i più piccoli Sono i saltatori debuttanti di 3 anni ad animare la sesta giornata della stagione estivo-autunnale di Maia, vivace interludio tra la fine del ciclo del piano per professionisti e l’avvio delle grandi prove in ostacoli.
Le altre sei corse sono un cross per amatori, uno steeple e una siepi per vecchie conoscenze, più le classiche tre piane per G.r. e Amazzoni.

Il parterre come sempre riserverà l’intrattenimento con la musica dal vivo (si esibiscono Sonia Ferrari e Paolo Callegari) e offrirà ai bambini piccole passeggiate sui pony.
Programma corse dalle 15.35 alle 19.05, le casse aprono alle ore 12 in concomitanza con il ristorante. Ingresso euro 5, ridotto euro 3, gratis per gli under 16.

La corsa principale
Intitolata a Massimo Caimi, indimenticato proprietario e gentleman vincitore in sella del suo North Bay del Gran Premio Merano nel 1988, la debuttanti in siepi per tre anni richiama ai nastri dieci pretendenti che si misurano sul percorso da tre chilometri per 23.100 euro. Non è da escludere che dal confronto esca qualche nome in grado di scompigliare le carte della graduatoria fin qui scaturita della leva 2013: basta risalire a un anno fa per trovare il precedente di Triple Pursuit, che debuttò vincendo proprio nel Caimi per poi ripetersi nel Tagliabue e nel Gran Criterium d’Autunno laureandosi re della generazione.
Sul solco di Triple, dalle scuderie di Favero ne sono annunciati quattro. I più qualitativi, miscelando qualità espressa nell’anticamera del piano e le impressioni dei lavori mattutini, paiono Bobo Merenda (per la Razza Montalbano con Pastuszka in sella) e L’Industriale (colori Magog con Bartos). Poi Relco Galaxy (figlia di Josephjuliusjodie, cavalla dalla brillante seppur brevissima carriera in ostacoli) con giubba D’Altemps e Anima Mundi affidato a Columbu per il rosso de Il Cavallo in Testa. Due le pedine di Romano: il trainer-jockey sarà alle redini Graveler della Milano mentre ai comandi di Cralegre della Siba ci sarà Kratochvil. Completano il quadro Monforte (training Pacifici, fantino Cherchi, proprietà Accogli), Verghereto (Bastianelli-Pollioni-Jumping Set), Sevilla Real (Bianco-Fuhrmann-Aichner) e Strategic View (Mura-Reinhardt-Rondani).

Questa news è stata letta 441 volte dal 19 Agosto 2016